Un kit per semplificare l’utilizzo di Tft

Renesas ha reso disponibile un sistema di sviluppo altamente innovativo, in grado di semplificare l'implementazione di una interfaccia utente, a basso costo, basata su display Tft. Il sistema RX71M revelation kit, è stato equipaggiato con uno dei derivati del gruppo di microcontrollori scalabili a 32 bit RX71M, disponibili con memoria flash integrata fino a 4 MB, con memoria Ram integrata di 552 KB e dalle alte prestazioni con frequenza di clock di 240 MHz. Il kit viene, inoltre, fornito completo di un libro di supporto e di una guida dettagliata per creare una interfaccia utente di tipo grafico. La richiesta di dispositivi con interfaccia utente grafica, che utilizzano display di tipo Tft, è in aumento. Tali sistemi, normalmente, necessitano dell'utilizzo di controllori grafici dedicati, i quali possono essere costosi e complicati da usare. Il nuovo RX71M revelation kit è una soluzione a basso costo che permette la realizzazione di sistemi completi basati su display Tft, utilizzando esclusivamente la memoria RAM interna del dispositivo RX71M, senza necessitare di memoria esterna aggiuntiva. Non essendoci, quindi, la necessità di memoria esterna, da utilizzarsi come memoria video, il revelation kit semplifica significativamente il processo di sviluppo e riduce il costo totale del sistema. Il revelation kit è basato sul microcontrollore, in tecnologia a 40 nm, RX71M, il quale fornisce elevate prestazioni fino 4.35 CoreMark/MHz, alla frequenza di Cpu, di 240 MHz, rendendolo adeguato a qualsiasi applicazione con necessità di alte prestazioni. La combinazione di tali prestazioni, insieme ai 552 KB di Ram integrata, permettono la gestione di un display Tft, un quarto di Vga, con risoluzione di 320 x 240 pixel, fino a 16 bit di profondità di colore. La Cpu dell'RX71M, impegnata solo per il 5 percento del suo tempo, per visualizzare l'immagine corrente, lascia una enorme quantità di tempo, utile per realizzare le diverse funzioni richieste dall'applicazione, quali, ad esempio, la connettività.

Pubblica i tuoi commenti