Cambiamenti strutturali per accelerare la crescita sul mercato italiano

Verso la fine del 2014, il produttore di pick & place EUROPLACER ha intrapreso un piano coraggioso per l’attuazione di sostanziali modifiche alla propria struttura di vendita e di supporto in Italia. Si tratta della prima operazione di questo tipo compiuta in Italia.

Il risultato degli investimenti e la creazione di nuove infrastrutture rappresenta una trasformazione di successo dell’azienda sul territorio, evidenziato dall’aver quadruplicato le vendite delle sue macchine di piazzamento.

Una modifica del modello originale di vendita del canale di distribuzione della società è stato il riflesso di quella crescente richiesta da parte dei clienti finali di un supporto diretto da parte di Europlacer. Negli anni precedenti infatti, sono stati attuati diversi modelli di distribuzione, ma nessuno ha dato i risultati ottimali sperati. “Le aziende di produzione in Italia preferiscono un approccio diretto”, ha dichiarato Steve Farragher, International Sales Manager di Europlacer, aggiungendo: “Abbiamo così deciso di intraprendere il gran passo e ora abbiamo un sacco di clienti soddisfatti”.

L’operazione ha naturalmente richiesto alcuni aggiustamenti. Gestione del territorio non è stato un problema da poco; ci è voluto tempo tempo per arrivare al profilo per l’organizzazione che oggi sta dando i suoi risultati. Sebbene l’operazione sia gestita direttamente da Steve Farragher, il team che s’intefaccia con i clienti è formato da personale esperto nella distribuzione in Italia e in Slovenia. Inoltre, Farragher ha creato una rete di agenti indipendente per guidare nuove vendite. “Questa è stata la struttura organizzata fin dall’inizio del 2016. Non si tratta di un modello convenzionale, ma sta andando forte e il pagamento dei dividendi è assicurato”, ha affermato.

In foto: Il team EUROPLACER Italia: (in senso orario da sinistra verso destra) Marko, Maurizio, Sandi, Luca Germani e Steve Farragher.

Pubblica i tuoi commenti