Percezioni e novità in saldatura

SALDATURA –

Mercati e fiere, tecnologie avanzate e qualità tedesca: quattro parole con chi è sul mercato della saldatura da molti anni e che, mai come oggi, rappresenta un punto di riferimento nel settore.

A margine dell'evento bavarese sui circuiti stampati, SMT/HYBRID/PACKAGING 2010, abbiamo raccolto una serie di dichiarazioni da parte di Heike Schlessmann, marketing manager di Seho, azienda bavarese con sede a Kreuzwertheim specializzata in sistemi di saldatura.

Quali sono le sue sensazioni su un mercato che - a quanto risulta dall'affluenza e dalla presenza di aziende espositrici a questa fiera - sembra essere molto promettente?
Direi che le mie sensazioni sono molto positive, a coronamento di un risveglio del mercato che sembra essere maturato a partire dall'ultimo quarto dell'anno in corso e che ha conosciuto in questi primi sei mesi del 2010 delle soddisfazioni crescenti. All'inizio di aprile le capacità produttive di Seho hanno raggiunto il loro massimo e questa non può che essere origine di soddisfazioni. Naturalmente non sto parlando del solo mercato della Germania, ma di quello mondiale. Consideri poi che abbiamo venduto un gran numero di macchine in Asia, là dove tradizionalmente i prodotti tedeschi non dispongono in genere di una penetrabilità troppo accentuata. Per quello che riguarda i prodotti abbiamo notato un forte interesse nelle macchine di saldatura selettiva, particolarmente richieste in questo momento soprattutto dal mercato coreano.

Cosa pensa dei mesi a venire?
Vista la serie di progetti che stiamo seguendo, non penso che i prossimi mesi saranno molto diversi da quelli appena trascorsi. Difficilmente riusciremo a raggiungere nuovamente i livelli degli anni precedenti la crisi, ma senz'altro non ci sarà un declino, almeno per la nostra azienda e nonostante i cicli economici che si riducono sempre di più nel tempo.

Quali sono i settori in cui maggiormente vengono utilizzate le vostre soluzioni?
Direi che rimane sempre predominante il settore automotive. Il cliente classico del settore richiede livelli molto alti di affidabilità e precisione e tutto ciò fa parte della nostra filosofia aziendale. Consideri che questo settore corrisponde in percentuale a una media del 35% rispetto agli altri, seguito dalle applicazioni dell'automazione industriale. Si tratta di settori in cui la precisione e l'affidabilità rappresentano i motivi principali della scelta; e, naturalmente, la precisione e l'affidabilità tedesca sono elementi ben conosciuti di là dai confini tedeschi. Altro settore, tuttavia molto inferiore per importanza, è quello delle telecomunicazioni, settore in cui operiamo solo marginalmente, ma che non possiamo certo dimenticare.

Quali sono le novità che avete presentato in occasione di SMT?
Diversi sono i prodotti che abbiamo presso il nostro stand: dal sistema di controllo del flussante al sistema di cleaning a gas da applicare alle macchine per la saldatura reflow di nostra produzione Abbiamo un sistema pensato per chi abbia bisogno di un dispositivo professionale di saldatura-dissaldatura di componenti through-hole (PowerRepair) e non dimentichiamo poi le nostre soluzioni GoSelective e GoSelectiveline: il primo un sistema stand alone, il secondo un sistema modulare di saldatura selettiva da inserire direttamente in linea. Sono questi sistemi che si basano entrambi su un processo a mini onda di alta precisione e che sono ideali per volumi medio-piccoli caratterizzati da un mix molto variabile. Queste soluzioni presentano un sistema di posizionamento di precisione delle varie workstation e possono lavorare schede nude o assemblati di un massimo di 500 X 500 mm.

Quali sono i progetti su cui, in questo momento, state affrontando maggiori sforzi economici e tecnici?
E' proprio quest'ultimo il settore su cui stiamo investendo maggiormente, viste soprattutto le crescenti domande che vengono avanzate dai nostri clienti per sistemi di questo tipo. Si tratta di progetti legati all'installazione di sistemi direttamente sulla linea, con la possibilità di essere aggiornati singolarmente e che permettono di accelerare quanto più possibile il throuput produttivo. Si tratta di un settore che stiamo affrontando con particolare attenzione e in cui lavoreremo ulteriormente nei mesi a venire.

Cosa pensa di questa fiera?
Direi che siamo molto soddisfatti. Conosciamo bene questo appuntamento e reputiamo che il mix di esposizione e spazi convegnistici sia la formula che ne decreti il reale successo. Che SMT sia per noi importante è comunque dato dal fatto che questo è un evento in cui si danno appuntamento i veri specialisti del settore. Certamente questa è - nelle sue caratteristiche fondamentali - una fiera molto tedesca, ben diversa per target e dimensioni da productronica, ma che presenta i suoi grandi vantaggi commerciali e di pubblico. Certo, anche SMT si sta evolvendo: nelle ultime edizioni ho notato una presenza sempre maggiore di espositori e visitatori stranieri, che la stanno spingendo sempre più verso una dimensione internazionale. E questo non può che essere un aspetto positivo, soprattutto per un'azienda come la nostra che vive e opera al di là dei confini tedeschi.

Pubblica i tuoi commenti