Una tecnologia per le interfacce gestuali

INTERFACCE –

La nuova tecnologia GestIC, sviluppata da Microchip e presentata in occasione di electronica 2012, permette di creare intuitive interfacce utente gestuali 3D mobile-friendly.

Presentata in occasione di electronica 2012, la nuova tecnologia GestIC consente di sviluppare una nuova generazione di intuitive interfacce utente senza contatto basate sulla gestualità e utilizzabili in un vasto spettro di prodotti finali. Il primo dispositivo basato su questa tecnologia è l'MGC3130, un controller gestuale configurabile basato su electrical-field che garantisce consumi ridotti e un preciso, rapido e robusto processo di tracciamento delle mani con riconoscimento della gestualità free-space.

Consumi ultra bassi
Con un consumo di potenza inferiore ai 150 microwatt in modalità di rilevamento attivo, l'MGC3130 permette il riconoscimento permanente della gestualità 3D anche nei prodotti alimentati a batteria. Il progetto low-power dell'MGC3130 e l'ampia varietà di modalità operative configurabili assicurano consumi più bassi di qualsiasi altra tecnologia di rilevamento 3D, con livelli inferiori anche del 90% rispetto ai sistemi gestuali basati su videocamera.

Libreria gestuale
Grazie alla libreria on-chip di gesti umani naturali e intuitivi, denominata Colibri Suite, la tecnologia GestIC raggiunge tassi di riconoscimento gestuale eccezionalmente alti. La Colibri Suite associa un modello Hidden Markov stocastico a una serie di vettori x/y/z di posizionamento gestuale: il tutto mette a disposizione dei progettisti un set affidabile di gesti 3D,  relativi a mani e dita, facilmente riconoscibili e utilizzabili nei loro prodotti. Esempi includono l'attivazione su avvicinamento, il tracciamento della posizione, i gesti a scatto, i gesti circolari e i gesti simbolici: questa gestualità può essere utilizzata per effettuare funzioni quali l'accensione o lo spegnimento, l'apertura di applicazioni, il puntamento, il click, lo zoom, lo scroll, il mouse-over e molto altro ancora.

Progetti accattivanti
Oltre a questo, il chip offre agli sviluppatori la flessibilità necessaria per utilizzare segnali pre filtrati provenienti da elettrodi, i quali permetteranno di introdurre nuove funzionalità nelle loro applicazioni. La tecnologia GestIC utilizza questi elettrodi di rivelazione, realizzabili con qualsiasi materiale conduttore per permettere un'integrazione invisibile dietro l'alloggiamento del dispositivo. Ciò consente lo sviluppo di progetti industriali visivamente accattivanti, con costi di sistema molto bassi. Oltre a questo, la tecnologia assicura una copertura superficiale del 100%, eliminando i punti morti dovuti “all'angolo di visualizzazione” tipici di altre tecnologie.  Con un range di rilevamento che arriva a 15 cm, l'MGC3130 rappresenta una tecnologia ideale per i prodotti nati per essere utilizzati in stretta prossimità o caratterizzati dall'interazione diretta con l'utente.

L'esempio tastiera
Grazie a questo range di caratteristiche intelligenti e configurabili, l'MGC3130 consente ai progetti di soluzioni d'interfacciamento uomo-macchina, utilizzate in varie industrie, di raggiungere dei livelli rivoluzionari di funzionalità. Un esempio significativo di applicazione riguarda le tastiere, le quali possono beneficiare delle avanzate capacità di interfacciamento del nuovo sistema operativo Windows8, basato su controlli di movimento e gestualità free-space invece che su azioni tattili su schermo.

Pubblica i tuoi commenti