Tre giganti in uno

DISPLAY –

Non è nata da molto Koe, ma sul mercato vanta già una posizione di punta come fornitore specializzato di display industriali. La società è infatti nata dall’integrazione delle multinazionali Hitachi, Sony e Toshiba e ha appena lanciato la nuova gamma Tft Lite+ e Tft Rugged+.

È giovanissima, non ha ancora compiuto un anno, eppure nel mondo del display esprime già la forza industriale che soltanto i giganti del settore solitamente possono vantare. Non c'è niente di strano in tutto questo, se si considera la storia della sua nascita. Se si parte da qui, infatti, alla fine diventa possibile per certi aspetti considerare Kaohsiung Opto-Electronics, molto più semplicemente Koe, ovvero l'azienda di cui stiamo parlando, la somma di tre giganti in un corpo solo. Nel senso che Koe è nata in virtù di un processo di integrazione compiuto da tre multinazionali giapponesi del display, una più nota dell'altra: Hitachi, Sony e Toshiba. Queste tre multinazionali hanno dato vita in primo luogo, tramite fusione, a Jdi, Japan Display Inc, ideata come la più grande azienda display a livello mondiale per Lcd di piccolo e medio taglio. Da qui è infine scaturita Koe, interamente di proprietà di Jdi. “Koe”, ha infatti spiegato Mark Stanley, General Manager di Koe Europe, “è stata creata come fornitore specializzato di display industriali, interamente di proprietà di Jdi, Japan Display Inc. Come azienda siamo impegnati a proporre tecnologia Lcd di alta qualità e a forte contenuto innovativo nel settore industriale. Pur operando come business autonomo, il legame tra Koe e Jdi è comunque forte e costante grazie a una continua sinergia per la selezione dei componenti chiave, il relativo procurement e la disponibilità e selezione delle tecnologie”.

Dove va il mercato
Jdi sta mantenendo un forte focus sulle applicazioni display consumer, in virtù della sempre più ampia diffusione di smarphone e tablet, su quelle dell'automotive e dei dispositivi medicali, che richiedono alta qualità ed elevata affidabilità, e sulle fotocamere digitali, che richiedono anche a livello di utente finale un evidente valore aggiunto e non semplicemente commodity. Coerentemente con queste richieste del mercato, le funzionalità che stanno guidando gli sviluppi nel mondo del display sono l'esigenza di bassi consumi, la tecnologia touch integrata, l'ampio angolo di visione, l'alta definizione Ltps, la retroilluminazione sottile. All'orizzonte, inoltre, si intravedono già nuovi paradigmi come la tecnologia Oled, i sistemi Mems e l'introduzione di nuovi materiali come i pannelli Igzo. In tutto questo, il ruolo di Koe è di poggiare sul patrimonio tecnico nel campo Lcd dei tre grandi produttori Hitachi, Sony e Toshiba per sviluppare ed espandere il business dei display industriali per applicazioni di alta affidabilità. Nella sua strategia per l'Europa, Koe è impegnata a penetrare in nuove nicchie di mercato, nel mondo automotive (Tier 2) e delle applicazioni outdoor. L'obiettivo è quello di fornire ai clienti sempre più soluzioni display a valore aggiunto anziché commodity, garantendo un focus continuo sui servizi locali e il supporto tecnico. Per quanto riguarda la regione Emea, Koe Europe intende concentrarsi sulle vendite e sul marketing. Allo stesso tempo supporta i suoi già esistenti e numerosi clienti europei grazie a un'affermata forza vendita e ai suoi partner di distribuzione europei.

La nuova gamma Tft Lite+
Passando ai prodotti, Koe Europe ha annunciato l'introduzione della nuova gamma di Tft Lcd Lite+. I display Koe Lite+ sono stati appositamente creati e sviluppati utilizzando i più recenti materiali, componenti e tecnologie disponibili per applicazioni medicali, marine, Hmi, gaming e industriali. Si comincia con l'introduzione di due nuovi display. Il primo, il TX13D06VM2BAA, è un display 5” Tft compatto, caratterizzato da una risoluzione Wvga (800 x 480 pixel) e da un rapporto di contrasto 16:9. Il secondo, il 10,4” TX26D19VM2BAA, presenta una risoluzione Svga (800 x 600 pixel) e un rapporto di contrasto classico di 4:3. L'anno nuovo, infine, porterà con sé i display Tft Lite+ rispettivamente nelle misure di 6,2”, 8” e 15”. “I nuovi 5” TX13D06VM2BAA e 10,4” TX26D19VM2BAA sono i primi display Lite+ a essere introdotti da Koe”, ha dichiarato Mark Stephenson, Technical Product manager di Koe Europe. Il TX13D06VM2BAA presenta una luminosità di 1000cd/m2 di lunga durata e un rapporto di contrasto di 500:1. La retroilluminazione Led garantisce una vita della stessa fino a 50k ore. L'interfaccia standard a 40 pin, 6-bit Rgb Cmos supporta fino a 262k colori. Il 5” supporta una temperatura operativa di -20° C e +70° C. Il 10,4” TX26D19VM2BAA, invece, ha un'interfaccia Lvds 20-pin a singolo canale che supporta 8-bit Rgb e fino a 16,7M colori. Il rapporto di contrasto di 500:1, la luminosità di 550cd/m2 (grazie alla retroilluminazione Led) e una vita della stessa fino a 50k ore. Assicurano immagini chiare e luminose. Qualora necessario, la luminosità può essere aumentata fino a 800cd/m2 semplicemente innalzando la corrente della backlight a 20mA (questo però potrebbe compromettere la durata della backlight). Anche il display TX26D19VM2BAA ha una temperatura operativa di -20° C e +70° C.

Tft Rugged+ per applicazioni estreme
La linea di display Tft Rugged+ è stata specificamente progettata per le applicazioni industriali e per operare nelle condizioni ambientali più estreme ed esigenti. Alcuni di questi moduli utilizzano la tecnologia Tft Koe Ips-Pro che si distingue per la qualità dell'immagine da qualsiasi angolo di visione. La tecnologia Ips_Pro permette anche una notevole saturazione e stabilità del colore, contrasto e livelli di nero con un angolo di visione orizzontale e verticale pari a 176°.
La nuova gamma di prodotti Tft Rugged+ include i seguenti tagli: un 5,8” Wqvga TX15D02VM0CAA, due 7” Wvga TX18D35VM0AAA (interfaccia Cmos) e TX18D37VM0AAA (interfaccia Lvds), e un 8” Wvga TX20D26VM0AAA. Un nuovo 12,3” Hsxga, il TX31D38VM2BAA, è stato introdotto a fine 2012. “Alcune applicazioni in ambienti difficili richiedono qualità e prestazioni consistenti a temperature estreme, shock meccanici e vibrazioni”, ha ribadito Stephenson. “KOE ha utilizzato il proprio know-how e competenza acquisiti nelle applicazioni automotive per sviluppare una nuova serie di moduli Tft Rugged+. Questi nuovi display permettono un lungo utilizzo in condizioni severe ed estreme, tipiche di alcune applicazioni industriali, pur continuando ad offrire prestazioni ottiche eccezionali”. Tutta la gamma dei display Rugged+ presenta specifiche in linea con le necessità industriali di alta luminosità, led a lunga durata e temperatura operativa compresa fra -30°C e +80°C. I display KOE Rugged+ sono quindi adatti ad applicazioni medicali, marine, aerospaziali, automotive e industriali.

Pubblica i tuoi commenti