Sottili e compatti per applicazioni indossabili

Tra le numerose innovazioni e primati che la distinguono, Kionix, azienda leader nella produzione di Mems e parte del gruppo Rohm, è stata la prima azienda a creare nel 2004 l’accelerometro a tre assi, a cui ha fatto seguito, nel 2013, l’introduzione dei primi accelerometri a tre assi sottili spessi solo 0,7 mm. Grazie alla tecnologia proprietaria, Kionix è riuscita ancora una volta a superare i limiti esistenti e a creare una nuova linea di accelerometri ultra sottili a basso consumo, completi di tutte le funzionalità. Questi primi prodotti, il dispositivo KX112 e il KXCJB, sono adatti soprattutto per applicazioni mobili, Pc, tablet e dispositivi indossabili, ma la società sta lavorando per ampliare ulteriormente il portafoglio in modo da includere anche il settore automotive e le applicazioni industriali pesanti. Il dispositivo KX112 fa parte della nuova linea di accelerometri a tre assi Kionix. Con i suoi 2 x 2 x 0,6 mm è l’accelerometro 2x2 più sottile del settore ed è particolarmente adatto per i progetti compatti utilizzati nel settore sanitario e nei dispositivi indossabili, inoltre è uno dei dispositivi più dotati di funzionalità. Oltre a una risoluzione a 16 bit e a un’eccellente stabilità, offre algoritmi digitali integrati per il rilevamento di movimento per il power management, il rilevamento di caduta libera, funzioni di orientamento per il rilevamento del formato orizzontale/verticale e Tap/Double Tap per la funzionalità di interfaccia utente. È inoltre dotato della tecnologia FlexSet Kionix che assicura un elevato livello di granularità per la regolazione dell’energia e delle prestazioni. In particolare il KX112 dispone del più grande buffer Fifo/Filo ad oggi disponibile in un accelerometro prodotto in serie. Mentre il resto del sistema “dorme”, può registrare, grazie a una capacità di 2048 byte, una quantità di dati maggiori rispetto a qualsiasi altro accelerometro presente sul mercato, consentendo una notevole riduzione del consumo di energia e un eccellente “event context”. Con i suoi 3 x 3 x 0,45 mm il KXCJB è invece l’accelerometro più sottile in assoluto. È adatto per smartphone, tablet, Pc e hard disk, oltre che per dispositivi indossabili compatti, come monitor di attività e smartwatch. Lo spessore è dimezzato rispetto a quello della maggior parte degli accelerometri disponibili, il che consente l’integrazione di funzioni di rilevamento di movimento in una serie di nuove applicazioni (ad esempio tesserini di riconoscimento, biglietti di ingresso, carte di pagamento e smart card) e la possibilità di supportare profili più bassi in caso di montaggio sopra o all’interno di vetro, platica e altre strutture sottili.

Sensori di pressione piezoresistivi
Rohm ha recentemente presentato anche una nuova famiglia di sensori piezoresistivi che, grazie alla compensazione della temperatura integrata, consentono di misurare la pressione con grande precisione e stabilità, sia alle alte che alle basse temperature. Il sensore piezoresistivo BM1383GLV, basato sulla tecnologia Mems di Rohm, emette un segnale proporzionale alla pressione atmosferica che viene elaborato da una logica integrata mediante alcuni algoritmi proprietari. In tal modo si ottengono dati sulla pressione molto precisi che rimangono stabili nell’intero intervallo di temperature. Il sensore, inoltre, è ottimizzato per contenere i consumi, soprattutto nel caso delle misurazioni ad alta precisione. L’interfaccia I2C integrata facilita l’accesso ai risultati delle misurazioni con qualsiasi tipo di dispositivo mobile o a batteria. Ad esempio, il sensore è in grado di rilevare differenze di altitudine attraverso le variazioni di pressione e il rilevamento dei dati di movimento, caratteristiche che lo rendono perfetto per l’utilizzo con dispositivi portatili quali monitor di attività e altimetri. Un altro campo di applicazione è rappresentato dalla navigazione indoor in cui sensori di pressione vengono utilizzati insieme ad altri sensori (ad esempio insieme ai sensori di accelerazione) negli smartphone e nei tablet. Questo sensore, che è alloggiato in un package robusto e compatto di 2,5 x 2,5 x 0,95 mm, opera in un intervallo di pressioni compreso tra 300 e 1100 hPA e fornisce con precisione valori della pressione assoluta e relativa. Il sensore richiede una tensione di alimentazione compresa tra 1,71 e 3,6 V, una corrente media di 5 µA e opera in un intervallo di temperature comprese tra -40° e 85°C.

Pubblica i tuoi commenti