Quando la crescita è globale

Attualmente è in corso un importante cambiamento di tendenza nel campo della distribuzione, con distributori a catalogo che servono in quantità tipiche della produzione in volumi, distributori di prodotti in grandi volumi che gestiscono commesse in piccole quantità, fornitori un tempo esclusivamente di tipo B2C che servono clienti B2B, e fornitori americani e asiatici che cercano di affermarsi in Europa. Le basi che Rutronik sta posando per continuare lungo il cammino verso il successo ci sono state spiegate da Thomas Rudel, Ceo di Rutronik.

Come giudicate i più recenti sviluppi nel campo della distribuzione?
Tutto questo fa parte di un’economia di libero mercato che sposo in pieno! Ma trovo preoccupante quando una simile competizione è bloccata dall’eccessiva dipendenza, che è ciò a cui stiamo assistendo al giorno d’oggi. Un piccolo numero di distributori controllano un intero mercato, semplicemente come conseguenza degli enormi volumi che gestiscono. I produttori di componenti non sono più in grado di operare liberamente, la scelta di opzioni a disposizione del cliente sta diventando sempre più ristretta, e un numero non trascurabile di produttori di apparecchiature in Europa è diventato dipendente in tutto e per tutto dipendente dai fornitori Americani. Questo è il motivo per cui io, soprattutto qui in Europa, sento la necessità di pensare su come dobbiamo staccarci da questa dipendenza dai fornitori americani! Dopo tutto, si tratta di proteggere la nostra economia. Ancora, una cosa è chiara – ci sono stati dei cambiamenti fondamentali nel meccanismo di funzionamento del nostro mondo, per esempio con internet il mercato è diventato globale, e questa è una sfida che dobbiamo affrontare. E il solo modo per crescere è quello di espandersi in nuovi mercati. Questo è il motivo per cui sempre più distributori americani e asiatici stanno cercando di servire non solo i loro mercati interni, ma anche l’Europa, proprio come noi stiamo cercando di fare altrettanto in senso opposto. E ciò è perfettamente legittimo – anche quando altri distributori aderiscono a un nuovo modello di business. Che vinca il migliore!

Tutto questo si applica a Rutronik che ha sperimentato una nuova forte espansione.
Si, è vero. Con la costituzione della filiale Rutronik Inc., il nostro impegno è finalizzato a compiere un grande passo in avanti per diventare un distributore globale. In Messico siamo già rappresentati da alcuni anni con un ufficio, e ora ci stiamo stabilendo negli Stati Uniti, di modo da poter offrire ai nostri clienti americani lo stesso supporto ai nuovi progetti e alla logistica che offriamo ai clienti europei e asiatici. Ma non è tutto! Con la nostra struttura unica centralizzata, siamo in grado di fornire alle aziende che operano su scala globale il pieno supporto nei loro processi a livello mondiale. Non importa in quale continente il cliente sviluppi i propri progetti o produca; noi possiamo fornire loro consulenza e offrire loro tutti i prodotti di cui hanno bisogno. È stata proprio la globalizzazione a rendere tutto ciò una necessità.

Quindi, perché aspettare fino ad ora per compiere questo passo?
Vede, siamo uno dei pochissimi distributori di queste dimensioni ad essere ancora di proprietà privata, e gestiamo le nostre risorse in modo molto responsabile. Dopo tutto, non si tratta solo di cifre trimestrali, è in gioco la crescita sul lungo termine. E dopo aver stabilito una buona base di partenza in Asia, stiamo ora compiendo il passo successivo. Inoltre, grandi quote di capacità produttiva stanno attualmente ritornando dall’Asia verso l’America e il Messico, specialmente per quanto riguarda il mercato automotive, uno dei nostri settori più forti. Questo è il motivo per cui le nostre sedi principali in America sono situate proprio nel mezzo del cuore dell’industria automobilistica, a Cleveland. Nel giro dei prossimi mesi, verranno aggiunti nuovi uffici in particolare a Charlotte, Boston, a Dallas e San José. Qui avremo ovunque rappresentanti FAE e addetti alle vendite. Stiamo inoltre sviluppando ulteriormente il nostro ufficio in Messico. Come in Asia, avremo anche un magazzino dedicato in America. Da qui, saremo in grado di rifornire rapidamente gli stabilimenti di produzione, principalmente in Messico, ma anche nel Nord America, grazie alla vicinanza.

Vi siete anche ampliati in Asia, e puntate a nuove crescite da Bangkok fino all’India. Che cosa rende questo mercato così interessante?
La crescita economica nel Sud Est Asiatico in particolare è stata al di sopra della media. Non solo, ma l’Indonesia è la quarta nazione più popolosa al mondo. Se un Indonesiano acquista una Tv Samsung oggi, non sarà prodotta in Corea, ma sarà fabbricata in Indonesia, il che significa che lì sono necessari i componenti. Ma non si tratta più solo di produzione! Sempre più spesso in questa regione hanno luogo le attività di sviluppo, specialmente nel campo dell’ingegneria meccanica, dell’industria automotive e delle energie rinnovabili – tutti mercati di riferimento per Rutronik. Questo è il motivo per cui anche qui siamo specializzati nei nuovi progetti – diversamente dai distributori locali, i quali semplicemente spediscono i componenti imballati, secondo l’approccio tradizionale. Questo rende il Sud Est Asiatico un mercato strategicamente importante per Rutronik. In India, d’altro canto, il mercato sta iniziando ad assistere ad una crescita più lenta, e questo è il motivo per cui ci stiamo concentrando innanzitutto nel Sud Est Asiatico.

In che modo partono le nuove attività in questa regione?
Non siamo partiti con aspettative esagerate, abbiamo proceduto lentamente, ponendo le basi. Al momento siamo in fase di consolidamento generale e ci stiamo adattando alla mentalità e alla situazione del mercato locale, con tutte le sue interdipendenze. La nostra attività si sta sviluppando molto bene e stiamo già lavorando con i clienti locali.

Ci sono anche molte novità in Europa. Avete creato un modello di vendite per le Pmi e per le aziende con necessità di componenti in medi volumi, nella forma di Rutronik24. Come è stato accolto?
Abbiamo riscosso un buon successo con Rutronik24, che ci permette di supportare alcune applicazioni veramente straordinarie. Naturalmente, continuiamo ad espandere il servizio per rivolgerci ai clienti che non sono normalmente serviti dai principali distributori. Si tratta di aziende con dimensioni variabili, di particolare interesse per Rutronik, in quanto indipendenti e che sanno di che cosa hanno bisogno.

Rutronik24 provvede ad esigenze differenti dall’attività tradizionale di Rutronik. Potete spiegare come?
Si tratta di una questione di basso volume/grande varietà. Ciò non costituisce alcun problema per noi, perché abbiamo competenze eccellenti nella logistica, frutto di diversi anni di attività, e si è rivelato essere un vantaggio per noi anche nell’attività classica di Rutronik. Per poter fare sempre meglio, abbiamo costruito un nuovo magazzino e un centro logistico nei pressi della città di Eisingen, da poco diventato pienamente operativo. Questa era la nostra grande sfida e ora, possiamo tranquillamente affermare di essere ai vertici nelle soluzioni informatiche e logistiche. Con il nuovo magazzino, non solo abbiamo raddoppiato lo spazio, garantendoci capacità per un’ulteriore crescita, ma abbiamo anche messo a punto anche un nuovo concetto per gestire i nostri processi logistici interni che ci consente di rendere i processi più efficienti, evadere gli ordini più rapidamente e accelerare i tempi di consegna.

Vi state occupando di problematiche attuali come Industry 4.0 e Internet delle Cose con offerte dedicate. Qual è la vostra opinione su queste nuove tendenze?
Abbiamo un catalogo prodotti straordinario, ma quest’ultimo rimane ancora sconosciuto in larghe fette di mercato. Siamo anche in grado di fornire un supporto completo per praticamente tutte le applicazioni. Le attività derivate dalle attuali tendenze come Industry 4.0 o Internet delle Cose ci coinvolgono direttamente, perché i nostri clienti devono poter essere in grado di gestire la tecnologia proprio dove si sta sviluppando più velocemente. Nuovi prodotti e nuove applicazioni vengono sviluppati praticamente dall’oggi al domani. Puntiamo a sfruttare questa situazione per rendere nota la nostra gamma unica di prodotti e di servizi e per dimostrare di essere il partner giusto per aiutare i clienti nella scelta dei componenti più adatti e a livello di supporto tecnico e logistico. Attualmente stiamo anche intensificando i nostri sforzi nelle vendite tecniche, specialmente al di fuori della Germania.

In estrema sintesi, quali sono le vostre previsioni per i prossimi cinque o dieci anni.
Abbiamo obiettivi molto chiari; contiamo di crescere più velocemente della concorrenza, raddoppiare il nostro fatturato nei prossimi sette-otto anni senza erodere il nostro indice di indipendenza finanziaria, e stabilire una presenza a livello globale. Stiamo intensificando il nostro impegno nel supporto ai nuovi progetti e continuiamo a perseguire la nostra strategia con Rutronik24 e con le nostre piattaforme on-line, sia con rutronik24.com, sia con webg@te. Il consolidamento della nostra espansione in America e in Asia riveste un ruolo critico nel dare una spinta alla nostra attività, consentendoci di conquistare una quota di mercato significativa, come abbiamo già fatto in Germania e in tutta Europa. Si tratta di una importante opportunità di crescita per gli anni a venire.

Pubblica i tuoi commenti