Il Go-IO di Maxim guida l’intelligenza verso il Digital Factory Edge

I progettisti si sforzano di portare una maggiore intelligenza nelle apparecchiature delle fabbriche digitali Industry 4.0, rispondendo così alle severe esigenze di dimensioni e potenza dei PLC che possono ora sfruttare il nuovo design di riferimento Go-IO di Maxim Integrated Products. Go-IO, che riunisce 17 IO configurabili in uno spazio pari alla metà delle dimensioni di una carta di credito, sprigiona tutta la potenza dell'Internet delle cose industriale, consentendo funzionalità di autodiagnostica che potenziano la produttività nei sottosistemi di fabbrica automatizzati.

Le fabbriche digitali possono adeguare dinamicamente in tempo reale la linea di produzione in base a nuovi requisiti o a variazioni di stato. Per realizzare pienamente la convergenza industriale, le apparecchiature automatizzate devono anche possedere capacità di autodiagnosi e ottimizzazione. Go-IO spinge l'intelligenza più vicino al limite, consentendo il monitoraggio attivo e la comunicazione delle informazioni sullo stato e le condizioni delle apparecchiature, nonché una maggiore produttività. Il design di riferimento soddisfa anche i requisiti sempre più stringenti di dimensioni e di alimentazione dei PLC, fornendo una soluzione 10 volte più piccola con il 50% in meno di consumo energetico rispetto al suo predecessore leader del settore, Pocket IO.

Go-IO contiene le seguenti tecnologie:

  • transceiver master MAX14819 a doppio canale IO-Link, a basso consumo e con controller di alimentazione per sensore / attuatore;
  • digital input a 8 canali MAX22192 con interfaccia periferica seriale (SPI) isolata, rilevamento di rottura filo e limitatori di corrente di ingresso accurati in un package da 6mm x 10mm;
  • MAX14912, driver di uscita digitale a 8 canali con commutatori high-side da 640mA o uscite configurabili push-pull, in grado di raggiungere velocità di commutazione di 200kHz fornendo una rapida e sicura protezione al kickback induttivo per la smagnetizzazione, proprietaria di Maxim;
  • Modulo ricetrasmettitore RS-485 MAXM22511 integrato e con isolamento digitale da 2.5kVRMS, che supporta velocità di trasmissione dati di 25Mbps con una protezione ESD di +/- 35kV in un package compatto da 9,5mm x 11,5mm;
  • Isolatore digitale MAX14483 a 6 canali, basso consumo e isolamento galvanico da 3,75kVRMS in un package compatto SSOP a 20 pin; isolatore digitale MAX14130 a 4 canali, 1kVRMS di tensione di isolamento in un piccolo package QSOP a 16 pin;
  • Moduli di potenza e regolatori di tensione USLIC Himalaya MAXM15462 per alimentatori industriali più piccoli, con bassa dissipazione e più semplici.

Il design di riferimento Go-IO flessibile, robusto e open-source è ideale per l'automazione dell’industria, degli edifici e in tutte le applicazioni di robotica industriale. Dispone di 12 circuiti integrati altamente integrati, 17 IO che supportano configurazioni multiple di I / O digitali, un master IO-Link a 4 canali per fornire un'interfaccia IO universale per sensori analogici e digitali e un robusto canale di comunicazione RS-485 isolato a 25Mbps che fornisce una affidabile rete di dati multi-drop per il caricamento di informazioni sullo stato e le condizioni della fabbrica verso un centro dati locale o nel cloud.

"Poiché le fabbriche e gli impianti di produzione raccolgono dati da un numero crescente di macchine automatizzate, i PLC devono essere più piccoli per adattarsi a una linea di assemblaggio secondario o ad una macchina complessa. Go-IO promuove la convergenza industriale con una soluzione IO industriale di nuova generazione che aumenta la produttività e fornisce informazioni sullo stato e sulla salute a livello di macchina per prendere decisioni critiche in tempo reale", ha affermato Jeff DeAngelis, direttore generale, Business Unit Industrial & Healthcare, in Maxim Integrated.

Pubblica i tuoi commenti