Configurabili nelle funzioni digitali e analogiche

PSoC –

PSoC 3 e PSoC 5, le nuove famiglie di system on-chip programmabili di Cypress, evidenziano un’elevata qualità delle soluzioni analogiche disponibili e la possibilità di coprire esigenze applicative che vanno oltre gli 8 bit.

“L'introduzione di queste due nuove famiglie di PSoC segna un momento quasi epocale della recente storia di Cypress, ed è in linea con la strategia evolutiva iniziata 6 anni fa con l'introduzione del primo PsoC” spiega Giuseppe Picerno, Responsabile per il Sud e l'Est Europa di Cypress Semiconductor. “I PsoC 3 e PSoC 5 vanno a modificare il modo in cui i progettisti embedded affrontano i problemi; le nuove architetture offrono infatti una piattaforma scalabile con la potenza di elaborazione di Mcu ad alte prestazioni, la precisione dei singoli dispositivi analogici e la flessibilità delle logiche programmabili, a cui si unisce un tool software decisamente potente e di semplice utilizzo. Con questa combinazione per la prima volta i progettisti di applicazioni a 8, 16 e 32 bit possono sfruttare le doti di flessibilità e integrazione della reale programmabilità a livello di sistema”.

Si ampliano le potenzialità applicative
La bene nota piattaforma PsoC di system-on-chip programmabili di Cypress si arricchisce dunque di due nuove architetture che garantiscono prestazioni superiori e che ampliano le potenzialità applicative dell'unica piattaforma di progettazione embedded che integra risorse analogiche e digitali programmabili, grazie alla riduzione del time-to-market e alle doti di integrazione e flessibilità nelle applicazioni a 8, 16 e 32 bit. Le periferiche analogiche e digitali programmabili presenti nei nuovi PSoC 3 e PSoC 5, insieme agli Mcu a 8 e 32 bit a elevate prestazioni, permettono infatti di ampliare le potenzialità applicative in settori quali controllo motore, gestione intelligente di batterie e alimentatori, interfacce uomo/macchina con il rilevamento tattile CapSense, visualizzatori Lcd a segmenti, controllo grafico, elaborazione di segnali audio e vocali, protocolli di comunicazione e molti altri ancora. Le nuove caratteristiche dei nuovi PsoC ampliano notevolmente i mercati e le applicazioni di riferimento: tra i principali il settore automobilistico, quello dei dispositivi medicali portatili e l'industriale, un mercato disponibile per i PSoC valutato da Cypress oltre 15 miliardi di dollari.

Risorse digitali e analogiche programmabili
Le nuove architetture PSoC 3 e PSoC 5 prevedono risorse analogiche programmabili di elevata precisione che possono essere configurate coma convertitori A/D e D/A, TIA, mixer, Pga, amplificatori operazionali e così via. Sono disponibili anche risorse digitali basate su logiche programmabili avanzate che possono essere configurate come Pwm, contatori e timer a 8, 16, 24 e 32 bit, o come periferiche digitali avanzate. I progettisti hanno la possibilità di personalizzare il sistema digitale attraverso logiche basate su Pld general-purpose. Le nuove architetture prevedono un'ampia gamma di interfacce di comunicazione comprese Usb full-speed, I2C, Spi, Uart, Can, Lin, I2S. L'architettura PSoC 3 è basata su un nuovo processore 8051 a 8 bit a elevate prestazioni con velocità massima di 33 MIPS mentre l'architettura PSoC 5 prevede un processore Arm Cortex-M3 a 32 bit con velocità di 100 Dmips. Entrambe le architetture sono in grado di soddisfare le esigenze delle applicazioni a basso consumo garantendo un range di tensioni esteso e un consumo di corrente nello stato di ibernazione di soli 200 nA.

Pubblica i tuoi commenti