Carico elettronico per prove su driver

STRUMENTAZIONE –

I limiti che si incontrano nel

I limiti che si incontrano nel test sugli alimentatori per Led utilizzando i metodi tradizionali hanno spinto Chroma a sviluppare uno speciale carico elettronico con sofisticate funzioni che ne permettono una completa simulazione delle caratteristiche statiche e dinamiche. Generalmente i Led, o le stringhe di Led, vengono pilotati a corrente costante per ottenere un migliore controllo della potenza elettrica.


Fino ad ora per il test degli alimentatori, non avendo disponibili carichi elettronici dedicati, si potevano seguire due vie: utilizzare un numero rilevante di Led con caratteristiche diverse che comunque non garantivano la copertura totale dei range di tensione e corrente, utilizzare tradizionali carichi elettronici che non permettevano la simulazione delle differenti condizioni di funzionamento.
Ora invece utilizzando il carico elettronico 63110A si ha la possibilità di un test completo dei driver eseguendo semplici impostazioni che consentono la prova, oltre che delle condizioni statiche, anche di quelle dinamiche; infatti la banda in frequenza è stata notevolmente ampliata in modo da consentire prove di dimming e di ripple.

Pubblica i tuoi commenti