All’IoT Solutions World Congress i progressi di Wibu-Systems nell’Industria 4.0

Per l'imminente IoT Solutions World Congress, che si terrà a Barcellona, in Spagna, dal 16 al 18 ottobre, Wibu-Systems, espositore al padiglione 2, stand D411, ha creato un programma denso di iniziative interattive giornaliere, per coinvolgere il pubblico internazionale. La posizione strategica della sua area espositiva all'interno del padiglione dell’Industrial Internet Consortium sottolinea forti legami con molti dei membri appartenenti all'ecosistema IIC, che nell'ultimo anno hanno portato a discussioni pioneristiche sul futuro della monetizzazione nei sistemi industriali e sul concetto alla base dell’affidabilità in campo industriale. Questi due studi dimostrano l'impegno di Wibu-Systems a supportare architetture a largo spettro, fondate su moderni modelli digitali di business e meccanismi di sicurezza di alto livello, applicabili a tutti i mercati, che si tratti di produzione industriale, servizi sanitari o trasporti connessi.

Insieme a TRUMPF, attivo nella produzione di macchine utensili, laser ed elettronica per il settore industriale, Wibu-Systems offrirà, durante l’intero evento, una dimostrazione dal vivo di una piattaforma online per la vendita di dati tecnologici. Ai partecipanti che si fermeranno al suo stand non sarà soltanto servita una bevanda rinfrescante, ma verrà anche illustrato come il mixer per cocktail sia collegato in modo sicuro a un sistema di gestione di licenze nel cloud; le comunicazioni e la macchina stessa sono protette da CodeMeter, la tecnologia di punta di Wibu-Systems, che offre un sistema completo per la gestione del ciclo di vita delle licenze e dei diritti d’uso, unità di archiviazione per chiavi digitali e licenze di tipo hardware e software, e l’utilizzo dei più forti algoritmi e metodi di crittografia. Nell'era dell’Internet delle Cose, la proprietà intellettuale è legata alle risorse digitali che, una volta adeguatamente protette, possono essere monetizzate, possono essere personalizzate combinando le idee degli inventori con le richieste in tempo reale dei clienti e possono essere distribuite globalmente con piattaforme SaaS collegate ai sistemi di back-office locali.

Wibu-Systems sta inoltre collaborando con il Trusted Computing Group: presso il loro spazio espositivo D485 nel padiglione 2, il 16 ottobre, dalle 10 alle 12, e il 17 ottobre dalle 14 alle 16, Wibu-Systems presenterà un’ulteriore dimostrazione su come proteggere la proprietà intellettuale avvalendosi del Trusted Computing. Mentre la protezione IP è preferenzialmente associata a un contenitore hardware sotto forma di chiave di protezione USB, scheda di memoria o ASIC, è anche possibile sfruttare il TPM, in questo caso un TPM OPTIGATM di Infineon, che è spesso presente sul dispositivo su cui è in esecuzione il software.

La partecipazione ai forum

Uno dei capisaldi dell’IoT Solutions World Congress rimane tuttavia il suo forum, in cui i leader di spicco del momento condividono le loro ultime scoperte in sette diverse tracce. Wibu-Systems e i suoi partner affronteranno il pubblico in due diverse sessioni:

Il 17 ottobre, dalle 11.30 alle 12.15, nella sala 5, Niklas Kuczaty, Project Manager presso il gruppo di lavoro Medical Technology di VDMA, ospiterà la tavola rotonda "Abbracciare le sfide poste dai moderni dispositivi medicali connessi"; Roland Chochoiek, Executive VP di HEITEC, Georg Heidenreich, Siemens Healthineers e Oliver Winzenried, AD e fondatore di Wibu-Systems, parleranno della necessità di non scendere mai a compromessi con la sicurezza quando sono in gioco vite umane. Per gli ospedali e i produttori di dispositivi medicali, la sicurezza dei pazienti, i dati riservati di loro pertinenza, il software che gestisce le attrezzature mediche critiche e l'IP investito da specialisti in tecnologie mediche sono sempre a rischio. In un mercato globale, un nuovo approccio alla progettazione di unità medicali può anche portare alla conquista di nuove quote di mercato e ricavi ricorrenti.

Il 18 ottobre, dalle 10.25 alle 11.10, nella sala 1, Dana Spataru, responsabile della sicurezza IOT, regione EMEA, Cyber Risk Services, Deloitte, modererà la discussione congiunta: "Una presa sicura sui PLC sulla strada verso una maggiore sicurezza nell'era connessa". Antoon Laane, European Product Business Manager, Controller e Design Automation di Rockwell Automation, Johan Korte, Structuring Engineer Software presso VMI Group e Oliver Winzenried affonteranno insieme la necessità di proteggere l'IP in un ambiente connesso che includa computer, sistemi embedded, PLC e microcontrollori. VMI Group, fornitore di macchine e servizi per l'industria dei pneumatici e della gomma, illustrerà l'integrazione della protezione del codice sorgente effettuata da Wibu-Systems in Rockwell Automation Studio 5000 Logix Designer per tenere sotto controllo questo partrimonio altamente sensibile.

Pubblica i tuoi commenti