RS Components presenta il primo controllore industriale PLCnext

RS Components ha inserito a catalogo il primo PLC (Programmable Logic Controller) basato sulla piattaforma open di controllo PLCnext Technology di Phoenix Contact. Adatto per applicazioni di controllo modulare distribuito per l’automazione industriale e la ricerca sulla costruzione di macchinari, il nuovo sistema PLCnext Control combina l’affidabilità e la sicurezza dei classici PLC con l’apertura e la flessibilità dei dispositivi intelligenti per l’Industrial Internet of Things.

Il primo dispositivo PLCnext Control di Phoenix Contact disponibile da RS, denominato AXC F 2152, è dotato di processore dual-core ARM Cortex da 800 MHz ad alte prestazioni con 512 MB di memoria. Alloggiato in un robusto contenitore compatto da 127 x 45 x 75 mm, comprende anche un server OPC UA, un fieldbus manager, logger diagnostici, controllori di tracciamento e l’accesso automatico al sistema Proficloud di Phoenix Contact tramite connessione diretta.

I giovani progettisti conoscono bene gli ambienti di sviluppo d’alto livello, ma spesso non hanno esperienza nella programmazione PLC delle generazioni precedenti. La piattaforma PLCnext è un potenziamento della classica programmazione PLC secondo IEC 61131 che consente agli sviluppatori di programmare usando linguaggi ad alto livello. Il software open-source e le app possono essere integrati nel sistema con la massima flessibilità. Le prestazioni in tempo reale e l’omogeneità dei dati, associati a uno specifico codice PLC proprietario, rimangono inalterate, senza limitazioni.

Più sviluppatori possono lavorare in modo indipendente l’uno dall’altro, usando gli strumenti di sviluppo preferiti, e generare singoli pezzi che vengono successivamente integrati in un unico progetto. Ciò consente di sviluppare le applicazioni molto più velocemente che in passato.

PLCnext Control si basa su un’architettura Linux embedded, ampliata in modo da comprendere funzionalità in tempo reale. Linux è stabile, supporta una comunicazione sicura e, operando su diverse piattaforme hardware, consente di scalare le applicazioni e di utilizzare nuove architetture di processore.

La piattaforma software di engineering PLCnext Engineer usa moduli di automazione e una programmazione object-oriented per fornire un’unica interfaccia utente ottimizzata per tutti i task, con conseguente risparmio di tempo, costi, carico di lavoro e formazione. Il funzionamento unico a livello globale è garantito dalla conformità con la norma IEC 61131-3, mentre la programmazione è sicura e certificata secondo la norma IEC 61508.

Pubblica i tuoi commenti