Cina, in netta crescita le capacità fab per semiconduttori

Il China IC Ecosystem Report, un'indagine completa sulla supply chain dedicata alla produzione di circuiti integrati, rivela che la capacità produttiva di front-end in Cina crescerà fino a rappresentare il 16% della capacità mondiale dei semiconduttori di quest'anno, una quota che aumenterà fino al 20% entro la fine del 2020. Grazie a questa rapida crescita, la Cina sorpasserà il resto del mondo negli investimenti fab nel 2020 con oltre 20 miliardi di dollari di spesa, sulla spinta di progetti di memoria e di fonderia finanziati da società sia multinazionali che nazionali, secondo il nuovo rapporto annunciato da SEMI.

Il China IC Ecosystem Report mostra anche che la progettazione IC si conferma il maggiore settore dei semiconduttori in Cina per il secondo anno consecutivo con un fatturato di 31,9 miliardi di dollari nel 2017, allargandone così la leadership di lungo dominio nel settore del Packaging e Test IC. L'ascesa del settore della progettazione IC in Cina è strettamente connessa con il mercato delle attrezzature, che conquisterà per la prima volta il primo posto nel 2020 grazie al continuo sviluppo della capacità produttiva nazionale. Inoltre il settore fab interno della Cina, in corso di maturazione, sta avvantaggiando anche i fornitori nazionali di attrezzature e di materiali. Entrambi continuano a registrare livelli di crescita a livello di offerta di prodotto e capacità di produzione, in particolare nella produzione di wafer di silicio.

Gli oltre 140 miliardi di RMB (21,5 miliardi di dollari) accumulati dal Fondo Nazionale IC sono una componente fondamentale della linea guida nazionale approntata nel 2014 per affrontare il deficit commerciale della Cina nei semiconduttori. Si tratta di risorse che hanno stimolato rapidi guadagni in tutta la catena di approvvigionamento della regione. I semiconduttori sono la maggiore importazione della Cina per fatturato. La fase 2 del finanziamento mira ad investire altri 150-200 miliardi RMB (23,0 - 30,0 miliardi di dollari).

Incoraggiati dalla linea guida nazionale e dalle politiche favorevoli, dall'estero stanno rientrando in Cina numerosi talenti qualificati, innescando un'esplosione di start-up di progettazione IC che beneficiano dell'accesso agli investimenti pubblici.

Pubblica i tuoi commenti