Un modo intelligente per fare acquisti

STRATEGIE –

Forti investimenti sul web per Farnell, che propone un nuovo sito totalmente in italiano e un nuovo sistema di e-procurement come parte integrante di una strategia basata sul commercio elettronico.

Un nuovo sito in italiano, un sistema per fare acquisti on-line, e l’edizione 2008 del concorso Live Edge, sono tra le novità presentate da Farnell alla stampa a fine giugno, in occasione di un evento a cui hanno partecipato, oltre alle principali riviste del settore e ai principali produttori leader dell’elettronica, alcune figure di spicco del panorama elettronico nazionale.
Tra questi, Silvio Baronchelli, Segretario Generale di Assodel, l’associazione italiana della distribuzione elettronica, ha offerto al pubblico una panoramica della situazione della distribuzione elettronica italiana, in cui le vendite via catalogo rivestono oggi un ruolo sempre più importante, proponendo Farnell quale nuovo ingresso attivo nella proposition. A seguire Roberto Ottoboni e Cesare Svelto, professori del Politecnico di Milano, hanno focalizzato l’attenzione sul tema della carenza di fondi disponibili in Italia per la ricerca, sulle difficoltà nel reperimento e nell’acquisito dei componenti necessari alla realizzazione di progetti, e sul ruolo di Farnell, con cui il Politecnico ha una convenzione aperta ed efficace, nell’offrire un supporto fattivo ai progettisti italiani attraverso una serie di specifici programmi dedicati all’università.
Fulvio Pompili, progettista italiano dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che ha partecipato all’edizione 2007 di Live Edge con un progetto denominato Ostl (One swicth two loads), ha proposto la sua esperienza in qualità di partecipante al concorso, spiegato l’importanza di simili iniziative nel supportare la ricerca, illustrato le modalità per partecipare al concorso e, con semplici ma chiari esempi, spiegato le modalità con cui deve essere realizzato un buon progetto.
In chiusura Fulvio Beretta di Flextronics Medical, leader nella progettazione e nella realizzazione di apparati medicali, in qualità di cliente top di Farnell ha presentato il punto di vista dell’utilizzatore e testimoniato l’importanza della collaborazione con Farnell, quale partner affidabile e in grado di rispondere alle esigenze di time-to-market e di one-stop-shop.

Un successo che dura da cinque anni

A cinque anni dall’apertura della sede italiana, la conferenza organizzata da Farnell è stato anche l’occasione per condividere i risultati raggiunti. Il bilancio, come ha sottolineato Stefano Noseda, general manager della società, è assolutamente positivo e il buon posizionamento di Farnell nello scenario nazionale della distribuzione da catalogo è da imputarsi ad una strategia mirata e focalizzata sulla figura del progettista elettronico. L’azienda, che si sta concentrando sull’elettronica, settore che contribuisce per il 75% ai risultati dell’azienda, ha realizzato lo scorso anno un fatturato di 11,5 milioni di euro, riportando una crescita sull’anno precedente del 38%. Il positivo risultato non si limita ai soli dati di fatturato: partita nel 2003 con 3 dipendenti oggi può contare su uno staff di oltre 30 persone; inoltre, risultano in crescita sia il numero dei contatti, che sono ormai oltre 25.000, sia quello dei clienti attivi, che sono più di 7.000. Per quanto riguarda invece i canali di vendita, Noseda ha confermato il sempre più importante ruolo svolto dal web, da cui deriva oggi ben il 52% del business totale; a conferma una crescita che negli ultimi 10 mesi ha superato il 15% e quindi una conseguente strategia che punta sul commercio elettronico.

Un sito che parla italiano

In quest’ottica rientrano dunque le ultime novità presentate durante la conferenza stampa, tra cui il lancio del nuovo sito Farnell integralmente in lingua italiana. L’idea di un sito che parla italiano, parte dal presupposto che, nonostante il mondo hi-tech ben conosca la lingua inglese, certe operazioni possono comunque essere facilitate dall’utilizzo della lingua italiana.
Tramite il sito è infatti possibile impostare i criteri di scelta, scegliere il prodotto desiderato ed effettuare l’ordine utilizzando l’italiano. In italiano sono disponibili anche il codice del prodotto, il produttore, la categoria merceologica di appartenenza, una breve descrizione e tutti i dettagli tecnici. Un’altra novità presentata dal sito è la possibilità di confrontare prodotti con le stesse caratteristiche e scegliere quello che più soddisfa le specifiche esigenze. Il tutto, fermo restando la possibilità di operare sempre in lingua inglese.

Un modo intelligente per fare acquisti

Nelle strategie di Farnell rientra anche il nuovo sistema di e-procurement. Progettato per permettere il controllo totale dei costi, ridurre i tempi di amministrazione e avere una totale visibilità della spesa, i-Buy è un sistema flessibile che può essere personalizzato in base alle esigenze dell’azienda.
Oltre alle funzionalità già presenti sul sito web, i-Buy fornisce una soluzione di e-procurement personalizzata, con oltre 450.000 prodotti disponibili on-line, verifica dello stock in tempo reale e accesso a migliaia di prodotti alternativi.
I benefici per il cliente si traducono nella flessibilità e nella facilità di utilizzo, visto che la struttura per gli acquisiti è modificabile in ogni momento; nel controllo totale dei costi, poiché è possibile definire il tipo di spesa per ogni utente e creare i flussi di lavoro che meglio riflettono la struttura aziendale; nel miglioramento dell’efficienza, in quanto si elimina il ricorso alla carta, si riducono i tempi di acquisito e si ricevono i prodotti più velocemente; in decisioni di acquisto informate, in quanto attraverso i-Buy vi è una totale trasparenza della spesa aziendale e la disponibilità di report facilmente scaricabili. Si tratta quindi di una risorsa importante per i manager delle aziende, per i responsabili degli acquisti e i buyer e per i progettisti e i tecnici.

Un premio ai migliori progettisti elettronici

Infine è stata presentata l’edizione 2008 del Concorso Live Edge che premia i migliori progettisti elettronici. Dopo il grande successo dello scorso anno, in cui la competizione ha riscontrato uno strepitoso successo grazie alla partecipazione di migliaia di studenti e ingegneri provenienti da 102 differenti Paesi, Farnell ha lanciato nuovamente la sfida Live Edge, la competizione focalizzata sull’Electronic Design for the Global Environment. Si tratta di un concorso globale, che mette in palio premi per un valore complessivo di 100.000 dollari a chi progetta un prodotto innovativo che potrebbe contribuire a ridurre o mantenere al minimo i danni all’ambiente, magari incrementando l’efficienza energetica o riducendo le emissioni di carbonio, o facendo un altro uso creativo della tecnologia per migliorare la vita sul nostro pianeta. La novità di quest’anno è che si terranno due concorsi contemporaneamente; uno dedicato a progettisti elettronici ed hobbisti, e un altro rivolto unicamente agli studenti universitario, con l’obiettivo di incoraggiare maggiormente la partecipazione di quelli saranno i progettisti del futuro.

Pubblica i tuoi commenti