Successo per Avago, che ottiene Broadcom

Le operazioni di fusione nell’ambito dell’industria dei semiconduttori sono giunte a un nuovo passo con l’annuncio dell’accordo che ha consentito ad Avago Technologies di acquisire Broadcom. Secondo ciò che ha sostenuto Ihs Technology, l’operazione, del valore di 37 miliardi di dollari, ha dato origine infatti a una nuova realtà da valutarsi 77 miliardi. Il fatturato combinato delle due aziende relativo all’anno scorso, infatti, supera i 14 miliardi, e ciò rende la nuova azienda la sesta in termini di grandezza, a livello globale. Tale operazione, che segue inoltre all’acquisizione di LSI avvenuta nel 2014, dà origine al terzo fornitore di semiconduttori, dopo Intel e Qualcomm, se escludiamo i proventi dai circuiti integrati di memoria. In questa maniera, l’azienda si trova rafforzata negli ambiti delle comunicazioni e dell’immagazzinamento dei dati; fuori da questi campi, la presenza di Broadcom era molto più ridotta, e si limitava quasi completamente all’elettronica consumer e a quella per l’industriale.

Pubblica i tuoi commenti