Microsensori in aumento trainati dai Mems

MERCATO SENSORI –

Secondo una stima di Bcc Research l’utilizzo dei microsensori crescerà nel corso del prossimo quinquennio arrivando a un fatturato di 12 miliardi di dollari.

In uno studio recente presentato da Bcc Research si sostiene che quest'anno il mercato globale dei microsensori arriverà quasi a toccare i 5,9 miliardi di dollari, e che nel 2016, dopo un quinquennio di sviluppo a un Cagr del 15,3%, tale valore potrebbe salire fino a 12 miliardi. I microsensori, presenti in quasi ogni settore applicativo, si sono d'altra parte dimostrati una tecnologia chiave di sviluppo soprattutto in ambiti quali quello dei trasporti, quello delle telecomunicazioni e quello della cura della salute. Il loro mercato, poi, può essere suddiviso in tre segmenti, quello dei Mems (Micro-Electro-Mechanical Systems), quello dei biochip e quello dei nanosensori. Nel dettaglio, sembra che il primo, del valore di circa 3,2 miliardi nel 2011, potrebbe raggiungere nel 2016 i 6,5 miliardi, seguendo un Cagr del 15,5%; il secondo, invece, dai 2,7 miliardi del 2011 dovrebbe arrivare a 5,4 miliardi, secondo un Cagr del 14,9%; il terzo infine, dopo aver totalizzato quest'anno 6,5 milioni, dovrebbe entro quella stessa data valere 38,4 milioni, sviluppandosi a un tasso medio annuo del 42,7%.

Pubblica i tuoi commenti