L’editoriale di Ottobre 2011

PRIMA PAGINA –

Diffondere la cultura dell’innovazione

Un oscilloscopio digitale che arriva fino a 45 GHz con frequenza di campionamento di 120 GS/s, con 768 Mpoint di memoria, interamente utilizzabile per misure ed analisi. Un sistema di visione completo per l'assistenza alla guida, basato su quattro telecamere e capace di offrire una vista panoramica al guidatore del veicolo. Sono questi i due vincitori, rispettivamente del primo premio assoluto e del premio della giuria, dell'Innovation Award 2011 organizzato dalla redazione della nostra rivista.

Anche quest'anno, infatti, noi di Selezione di Elettronica abbiamo voluto premiare le più importanti innovazioni di prodotto già disponibili sul mercato. Il nostro obiettivo? Far conoscere ai nostri lettori tutto il meglio della tecnologia, le soluzioni più avanzate e sofisticate ma già concretamente utilizzabili per progettare.
Anche quest'anno l'iniziativa ha avuto successo. Tante le adesioni e tantissime le segnalazioni. E la premiazione, nella cornice della maestosa Sala delle Colonne del Museo della Scienza e Tecnologia di Milano, è stata anche un'occasione di incontro e dibattito per gli operatori del settore. Erano presenti tutti i protagonisti del nostro mondo. Una grande fatica, per noi, ma ne è valsa la pena.

Adesso si gira pagina e… siamo già pronti per il prossimo evento. Sempre a Milano, il 6 ottobre abbiamo riunito un gruppo di esperti per analizzare i vantaggi del matrimonio tra la scienza bio-medica e i chip. Le tecnologie elettroniche al servizio della salute è il titolo del convegno, al Palazzo delle Stelline a Milano. L'argomento è di grande attualità. Il settore è in fermento ed è uno di quelli che non sembrano soffrire per la crisi. Saranno presenti, tra i relatori, professori universitari, dirigenti e ricercatori ospedalieri e, ovviamente, rappresentanti di società microelettroniche. La partecipazione è gratuita. Mentre scrivo, gli iscritti hanno già superato le nostre più rosee previsioni. Un ottimo segnale di vitalità: una chiara testimonianza che, a dispetto di una situazione economica piuttosto stagnante, c'è voglia di rimboccarsi le maniche per continuare a innovare, a progredire.

Un'altra occasione da non mancare, un altro modo (come già l'Innovation Award) per continuare a diffondere la “cultura” dell'innovazione e della tecnologia avanzata.

Pubblica i tuoi commenti