Il futuro dei Mems in smartphone e tablet

MERCATO SENSORI –

Una recente ricerca di Juniper Research stabilisce che la crsecita dei dispositivi Mems in futuro sarà trainata dai servizi di localizzazione e da quelli basati su tecnologia a “realtà aumentata”.

Stando a un report di Juniper Research, sembra che in futuro i servizi di localizzazione e quelli basati su tecnologia a “realtà aumentata” per apparecchi portatili utilizzeranno oltre 4 miliardi di dispositivi Mems (Micro Electro Mechanical System) a sensore, tra cui accelerometri, giroscopi, magnetometri e altri, quali sensori di pressione, umidità e temperatura. Questi sensori inerziali o di movimento rappresentano il maggior volume del mercato dei Mems e sono già divenuti caratteristiche standard e imprescindibili in quasi tutti i dispositivi mobili, quali smartphone e tablet.

Le opportunità per i Mems, quindi, stanno nel settore mobile: entro il 2016, infatti, le vendite annue di dispositivi Mems integrati nei cellulari, tra cui sensori, dispositivi per l'audio, display e prodotti a Rf dovrebbero oltrepassare i 6 miliardi di dollari; tra questi, poi, i sensori dovrebbero assistere a una riduzione della propria quota di mercato, che si assesterà sul 60%, mentre le altre categorie dovrebbero registrare uno sviluppo, contribuendo così in maniera più notevole al mercato. Lo studio, inoltre, prevede che il prezzo unitario dei dispositivi a Mems calerà rapidamente nel prossimo quinquennio, fino a raggiungere il livello più basso possibile, aumentando la necessità dei venditori di incrementare le funzionalità di ogni singolo dispositivo e di ridurne le dimensioni, per sperare di riuscire a evitare di chiudere il periodo senza aver ampliato il proprio mercato.

Pubblica i tuoi commenti