Il crollo delle memorie pesa sui semiconduttori

MERCATO CHIP –

A causa del difficile anno pas

A causa del difficile anno passato dal mercato delle memorie, che ha rappresentato il 17,9% del mercato complessivo dei semiconduttori, i dati relativi al 2008 non sono affatto confortanti. Secondo quanto ha dichiarato Dale Ford, vicepresidente senior dei servizi di studio del mercato presso iSuppli, "il fatturato globale generato dai semiconduttori dovrebbe essersi ridotto nel 2008 del 2%, a motivo del crollo del 16,9% subito dalle vendite di circuiti integrati per memorie". Se osserviamo infatti i risultati dei 10 produttori di chip segnalati come i primi in classifica si nota come, di questi, ben sei - precisamente Texas Instruments, Renesas, Sony, Samsung, Toshiba e Hynix - siano risultati in calo; e come inoltre, nel caso dei primi tre, non si tratti neppure di fornitori focalizzati sulle memorie. Dopo la perdita del 3,9% del 2007, quest'anno costituirà dunque il secondo anno consecutivo di contrazione del mercato mondiale delle memorie, in tutti i suoi segmenti. Dei 29 fornitori di memorie il cui fatturato dell'anno scorso è stimato per almeno 100 milioni di dollari, pertanto, solamente due potrebbero registrare una crescita.

Pubblica i tuoi commenti