Fornitori di Mems soddisfatti dall’automotive

I fornitori di dispositivi a Mems hanno cavalcato l’anno scorso l’onda del rilevamento per la sicurezza, ottenendo il risultato di un turnover da record nelle applicazioni automotive, se stiamo a quanto affermato da IHS Technology. I sistemi di sicurezza ormai richiesti, come l’Esc (Electronic Stability Control) e il Tpms (Tire Pressure Monitoring Systems) – che hanno raggiunto una piena diffusione nei nuovi veicoli della maggior parte dei mercati automotive l’anno scorso –, stanno infatti trainando il fatturato dei sensori a Mems. Le aziende che detengono una solida posizione nei giroscopi, negli accelerometri e nei sensori di pressione, necessari in quel tipo di sistemi, hanno assistito a un buon sviluppo, come pure avvenuto per quelle che lavorano nei settori consolidati quali l’ambito degli accelerometri “high-g” per gli airbag frontali e dei sensori di pressione per gli airbag laterali. Similmente, sono stati fortunati anche i principali fornitori di sensori di pressione per i motori, utilizzati sia per le funzioni di base, sia per le applicazioni oggi in rapida crescita, come il servofreno a depressione o l’iniezione diretta della benzina.

Pubblica i tuoi commenti