Elettronica e web: l’Italia non brilla

INTERNET –

Nella generazione di contatti commerciali attraverso internet e motori di ricerca, l’industria elettronica italiana ne sfrutta solo il 2,8%.

L'industria dell'elettronica si appoggia sempre più sui servizi on-line: lo testimoniano le oltre 78.000 richieste medie mensili di prodotti e servizi di questo settore effettuate su Google solo in Italia.
Secondo lo studio elaborato da Nomesia, azienda specializzata nella generazione di contatti commerciali profilati attraverso internet e i motori di ricerca, questo dato trova tuttavia pochi riscontri presso le aziende italiane che costituiscono la filiera produttiva del settore.
Infatti, se l'80% delle aziende del settore elettronico è dotato di un sito web, solamente il 2,8% infatti sfrutta commercialmente la rete proponendo la propria offerta, come testimoniano gli ultimi dati Istat.

Dunque il web è divenuto una fonte primaria per la ricerca di informazioni e per l'acquisto non solo di beni  e servizi di largo consumo, ma anche di prodotti elettronici, così come di altri settori e distretti industriali. Le aziende italiane del settore non si sono tuttavia ancora strutturate per sfruttare questa opportunità commerciale, rischiando così di lasciare ancora più campo libero alla concorrenza straniera.

Pubblica i tuoi commenti