Dall’outsourcing al power Led

AZIENDE –

Flessibilità, disponibilità ad affrontare lotti produttivi ridotti, capacità di prototipazione e rapidità realizzativa, diventano i punti di forza dell’organizzazione aziendale.

Boston Elettronica si presenta al mercato con la sua struttura di contenute dimensioni, ma completa nelle conoscenze tecnologiche e nel lay-out di produzione, capace di un'offerta di servizi di progettazione e di realizzazione a tutto tondo per il mondo dell'elettronica industriale. La capacità di seguire l'esigenza del cliente dall'idea al suo sviluppo fino alla realizzazione finale, fa di Boston Elettronica un centro di eccellenza nella realtà industriale milanese. Nella sede operativa, ubicata in uno stabile industriale di 600 mq, è impiegato un organico di dodici persone tra addetti alla produzione, tecnici e commerciali; vi vengono seguite tutte le fasi dalla progettazione alla costruzione del prodotto finito, curando l'ingegnerizzazione, la masterizzazione, la prototipazione e la certificazione.

Non solo outsourcing
L'azienda nasce nel 1995 dall'incontro di Silvio Defesti e Pietro Tibaldi. La fusione delle specifiche competenze dei due soci fondatori permette la formazione di una nuova realtà in grado di dare soluzione alle varie richieste della clientela. Da subito è in grado di offrire il montaggio di schede elettroniche conto terzi e il servizio di acquisto della componentistica elettronica per la gestione del conto pieno.
Naturale evoluzione è la proposta di reingegnerizzazione dei prodotti, con il passaggio alla tecnologia SMT della loro realizzazione. Negli anni la gamma dei servizi va poi comprendendo l'area cablaggio, l'assemblaggio meccanico e il collaudo prodotti. Il recente ingresso di Massimiliano Belli come terzo socio, stretto collaboratore da anni, ha consentito di dare un ulteriore e maggiore slancio alla ricerca e sviluppo di nuove soluzioni industriali e la possibilità di offrire un servizio di certificazione prodotti. Tra i principali prodotti realizzati su specifica dei clienti ci sono i sensori industriali, particolarmente orientati alla rilevazione di sostanze infiammabili ed esplosive. Nell'ambito della gestione accessi la focalizzazione è sui mercati farmaceutico, chimico e biologico, cui seguono gli equipaggiamenti dedicati a bordo macchina come ad esempio pulsantiere e pannelli visualizzatori. Il know how acquisito in più di dieci anni di collaborazione con aziende leader nel settore della rilevazione gas e della gestione degli accessi in ambienti a contaminazione controllata (camere sterili, camere bianche, ecc.) ha consentito lo sviluppo di prodotti caratterizzati da una serie di requisiti specifici legati alla tipologia di ambiente d'uso e alle sue peculiarità d'installazione. A questa attività si affianca la commercializzazione di dispositivi di illuminazione basati esclusivamente sulla tecnologia power Led che, per le loro caratteristiche elettriche e meccaniche, risultano essere particolarmente indicati in applicazioni bordo macchina nei settori chimico, farmaceutico e alimentare. Sono realizzazioni totalmente progettate, ingegnerizzate e costruite internamente.


Quando la collaborazione ripaga
Oggi Boston Elettronica può contare su una divisione di ricerca e sviluppo particolarmente attenta alle esigenze del cliente sia a livello qualitativo che economico. La divisione engineering lavora a stretto contatto con il responsabile della ricerca e sviluppo per raggiungere gli obbiettivi voluti dal cliente seguendone tutte le fasi di sviluppo. L'unità produttiva è dotata sia di attrezzature per la produzione di schede SMT sia tradizionali PTH, realizzando completamente tutte le parti elettroniche. La collaborazione con fidelizzate aziende del settore meccanico consente la fornitura di parti strutturali con cui realizzare l'assemblaggio del prodotto finito. Programmazione, collaudo e imballaggio completano la gamma dei servizi offerti. Il rapporto con il cliente è alla base di qualunque strategia di sviluppo, nella visione del management aziendale non esiste mercato o business senza che sia prima posta la massima attenzione alle esigenze del cliente. Boston Elettronica non ama essere definita un "fornitore", predilige un rapporto di fattiva collaborazione, di partnership, nella convinzione che solo un successo del cliente si può tradurre in un successo per se stessa. Per questo motivo i problemi del cliente diventano problemi aziendali, in rispetto a questa filosofia viene privilegiato il rapporto con clienti che apprezzano la linea collaborativa, così da creare una sinergia basata sulla reciproca fiducia.
Uniformità di componentistica e la possibilità di gestire le fasi di sviluppo di un prodotto sin dalla sua progettazione, consente di porre una particolare cura nella fase di ingegnerizzazione, che in cascata consente di ottimizzare al meglio le strategie di produzione, anche in funzione delle linee disponibili in azienda, con l'ottimizzazione dei percorsi di montaggio e dei cicli macchina, delle procedure di collaudo e di test. Accorgimenti che nell'insieme hanno consentito in questi anni a Boston Elettronica un significativo contenimento dei costi. È innegabile che seguire con competenza e professionalità tutte queste fasi, porta a un grande dispendio di energie. La convinzione in azienda è che la collaborazione realizzata in questi anni anche con i fornitori, con cui è stata formata una vera e propria 'squadra', ha consentito in passato, e consentirà in futuro, di raggiungere risultati altrimenti impensabili
.

Pubblica i tuoi commenti