Dalle auto un doppio colpo ai chip

MERCATO AUTOMOTIVE –

Nel 2009 le vendite dei chip, stando ad una ricerca di mercato, sono diminuite del 14% rispetto al 2008.

Le indagini effettuate dal servizio relativo all'elettronica per l'automotive di Strategy Analytics, rilevano che le vendite di chip ai produttori di automobili sono risultate nel 2009 in calo del 14% rispetto all'anno precedente, giungendo a totalizzare circa 16,4 miliardi di dollari.

E sebbene sembri esserci per quest'anno la possibilità di “una ripresa secondo una uguale percentuale”, quest'ultima costituirebbe un rilancio più moderato rispetto al previsto. "Le dimensioni della ripresa globale che si avrà nel 2010 dipenderanno in gran parte dal mercato nordamericano”, ha affermato Chris Webber, vicepresidente dell'area automotive a livello globale presso la società di ricerche. La terribile riduzione della produzione di veicoli avutasi l'anno scorso sfocierà nella più grande riduzione del mercato dei semiconduttori per questo settore. “Il fatturato dei venditori di semiconduttori nel 2009 ha subito un doppio colpo: uno dal crollo della produzione di veicoli, e un altro dall'eliminazione delle inventory della supply chain, verificatosi a inizio anno, che ha fermato virtualmente gli ordini da parte dei diversi gradi della catena dell'elettronica", ha aggiunto infine Webber.

Pubblica i tuoi commenti