Cresce il monitoraggio remoto del cuore

MERCATO MEDICALE –

Secondo un’indagine di Ihs InMedica, entro il 2016 il mercato statunitense dei servizi per il monitoraggio da remoto del cuore crescerà del 25%.

Il mercato statunitense dei dispositivi e dei servizi per il monitoraggio da remoto del cuore crescerà del 25% anno su anno nel periodo compreso tra il 2011 e il 2016, riporta l'indagine “World Market for Diagnostic Cardiology Devices and Remote Cardiac Monitoring Services - 2013" di Ihs InMedica. Ciò è dovuto principalmente dalla necessità delle strutture sanitarie di tagliare i costi legati alla degenza dei pazienti. Gli Stati Uniti sono di gran lunga il Paese maggiormente all'avanguardia nel monitoraggio remoto del cuore, con un volume di affari che raggiungerà gli 867 milioni di dollari nel 2016, +27% rispetto ai 686 milioni di dollari del 2011.

Pubblica i tuoi commenti