Canyon Bridge acquisisce Lattice per 1,3 miliardi di dollari

Lattice Semiconductor ha accettato la proposta di acquisizione di Canyon Bridge Capital Partners, per circa 1,3 miliardi di dollari, comprendente il proprio debito netto. Grazie a questa mossa Canyon Bridge, fondo globale di private equity con sede a Palo Alto, California, potrà finalmente mettersi nella condizione ideale per mettere piede dalla porta principale nel mercato tecnologico.
Cosa cambierà per Lattice? Fondamentalmente nulla per i clienti, come ha spiegato Darin Billerbeck G., presidente e Ceo dell'azienda, nota protagonista nel mondo dei dispositivi Fpga: “È importante sottolineare che Lattice opererà come sussidiaria autonoma dopo l’acquisizione e non vi saranno cambiamenti nelle operazioni così come nel nostro costante impegno per garantire ai nostri clienti un costante processo di innovazione”. Più in generale, continuano le grandi manovre nel mercato Fpga, che ha già registrato l'acquisizione di Actel da parte di Microsemi e di Altera da parte di Intel.

Pubblica i tuoi commenti