Avnet sigla l’accordo per l’acquisizione di Bell

DISTRIBUZIONE –

Approvata dai consigli di amministrazione di entrambe le società la transazione dovrebbe concludersi entro 60/120 giorni.

Avnet ha annunciato di aver siglato un accordo definitivo per l'acquisizione di Bell Microproducts. La transazione ha un valore di circa 252 milioni dollari, o di circa 594 milioni dollari assumendosi i debiti contratti da Bell, pari a 342 milioni dollari (al 31 dicembre 2009). Fondata nel 1988, Bell, con un fatturato 2009 di circa 3 miliardi di dollari e oltre 1.900 dipendenti, offre un insieme di servizi a supporto di Oem, Var, system builder e utenti finali attraverso 55 uffici negli Stati Uniti, Canada, Europa e America Latina.

«Siamo molto entusiasti dell'opportunità di ampliare ulteriormente il nostro portafoglio e di incrementare la nostra presenza nel mercato dell'America Latina - ha dichiarato Roy Vallee, chairman e Ceo di Avnet -. Il posizionamento di Bell nel mercato dei data center e dei sistemi embedded completerà la strategia attuale di Avnet e creerà opportunità di cross selling. Bell è uno dei leader nella distribuzione di hard disk, cosa che aumenterà in modo esponenziale la presenza di Avnet in questo segmento. A sostegno della nostra posizione di distributore a valore aggiunto in Nord America, abbiamo intenzione di valutare strategie alternative per i rivenditori». «Questa transazione - ha commentato Don Bell, fondatore e Ceo di Bell - da un lato farà acquisire un enorme valore ai nostri azionisti e, dall'altro, offrirà una base sulla quale i nostri dipendenti possono lavorare per continuare ad arricchire il patrimonio di Bell e aiutare i nostri clienti a crescere grazie a soluzioni sempre più innovative. Avnet possiede risorse finanziarie e infrastrutture globali che consentiranno a Bell di offrire valore ai nostri clienti, di continuare la nostra lunga storia di crescita e di guadagnare quote di mercato».

Pubblica i tuoi commenti