Analogici poco brilllanti

MERCATO ANALOGICI –

Alla fine del 2010 le vendite di analogici sul mercato mondiale sono calate del 7%, passando da 11,06 a 10,3 miliardi di dollari.

Stando alle indagini condotte da Databeans, sembra che nel quarto trimestre dell'anno scorso le vendite di analogici siano calate sequenzialmente del 7%, passando dagli 11,06 miliardi di dollari del periodo precedente a 10,3 miliardi; nel trimestre attuale, invece, le vendite dovrebbero essere in lieve ripresa, aumentando del 3% e giungendo globalmente a totalizzare 10,6 miliardi. La società di ricerche, poi, suddivide gli analogici in due principali segmenti, quelli destinati a uso generico e gli Assp. I primi, fatturando per 4,5 miliardi, dovrebbero aver subito un calo più mite nel quarto trimestre del 2010, pari al 6%, per poi risalire a inizio 2011; all'interno di tale segmento, l'ambito più ampio è rappresentato dai chip power Ic, i quali dovrebbero essere scesi solo del 2%, totalizzando 2,45 miliardi. Gli Assp invece, in quanto molto più vulnerabili poiché destinati ad applicazioni particolari, sembrano aver perso l'8% tra il terzo e l'ultimo trimestre dell'anno scorso, scendendo a 5,6 miliardi; nel primo trimestre di quest'anno, comunque, dovrebbero tornare a crescere del 2%. Tra questi, il settore che ha registrato il maggior calo sembra essere stato quello degli analogici per computer, che avrebbe perso il 17%.

Pubblica i tuoi commenti