Ampi orizzonti per i Mems

MERCATO MEMS –

Se si osserva un recente orien

Se si osserva un recente orientamento dell'industria, sembra potersi notare un rapido ritorno delle soluzioni a semiconduttore con parti mobili. Oltre un decennio fa, i fornitori crearono prodotti che combinavano un'architettura al silicio con sensori, e che venivano utilizzati allora (e ancor oggi) nei moduli per airbag, nelle cartucce delle stampanti a getto, nei sistemi di sicurezza e negli scanner. Tali dispositivi, che hanno storicamente posseduto un ruolo di primo piano nel mercato industriale e in quello dell'automotive, stanno ora però penetrando anche in altri ambiti di mercato, grazie al loro utilizzo nei computer, nei cellulari e in altri prodotti di elettronica consumer. Esemplificative possono essere applicazioni come il Wii di Nintendo e l'iPhone di Apple, che tuttavia non rappresentano affatto le uniche: a queste si aggiungono i televisori Dlp, i microfoni dei telefoni cordless e cellulari e le telecamere digitali, oltre alle nuove applicazioni per l'automotive, come per esempio i sensori della pressione dei pneumatici. A motivo di ciò, si stima che il segmento dei Mems - che include prodotti quali sensori di pressione, accelerometri, switch, microfoni miniaturizzati e dispositivi microscopici per il medicale - stia andando incontro a una fase di crescita di imponenza notevole. Secondo gli studi condotti da Databeans, infatti, ilmercato totale disponibile di questo segmento, che avrebbe raggiunto i 7 miliardi l'anno scorso e dovrebbe arrivare a 7,7 miliardi quest'anno, potrebbe totalizzare entro il 2013 fino a 15 miliardi di dollari.

Pubblica i tuoi commenti