A Norimberga è protagonista l’elettronica

EVENTI –

Negli ultimi dieci anni il centro fieristico di Norimberga è diventato un punto di riferimento internazionale per le tecnologie, grazie a una proposta di sette saloni specializzati che ogni anno attirano oltre 110.000 visitatori professionali e oltre 3.700 espositori.


Il mondo delle tecnologie elettroniche e informatiche è ormai da alcuni anni abituato a incontrarsi a Norimberga, in occasione di manifestazioni internazionali e saloni leader a livello mondiale come embedded world, Pcim Europe, Sensor + Test o Sps/Ipc/Drives. "Alla Fiera di Norimberga, espositori e visitatori professionali trovano una competenza concentrata nei settori IT+Electronics. Partner forti, modelli fieristici chiari e compatti attirano con successo i diversi comparti", è il commento di Walter Hufnagel, amministratore della NürnbergMesse. "Norimberga è interessante per diversi motivi: tutti i saloni di questo segmento si distinguono per fattori di successo analoghi, che derivano dalla loro concezione: alta specializzazione di espositori e visitatori, durata relativamente breve di tre, massimo quattro giorni, che per le industrie espositrici si traduce in spese di partecipazione decisamente contenute". E in effetti è fuori discussione che il gruppo di sette saloni specializzati e dedicati alle tecnologie elettroniche e informatiche sia in continua crescita e in costante sviluppo, come dimostrano i numeri: ogni anno oltre 110.000 visitatori professionali e oltre 3.700 aziende espositrici.

Concentrazione e specializzazione
I motivi del successo di questi eventi sono da ricercarsi nella specializzazione. Invece di optare per una soluzione "in grande", i saloni IT+Electronics di Norimberga hanno scelto la strada della concentrazione. Concentrazione sui contenuti essenziali, sul dialogo tra esperti, sulla possibilità di concentrarsi sui particolari sono fattori che aumentano il successo in termini di espositori e visitatori. In tempi di budget sempre più contenuti, il rapporto costi-utilità è infatti un criterio importante nella scelta di una fiera. "La nostra filosofia, orientata alle specifiche esigenze del settore, e il successo dei saloni da noi organizzati, hanno portato la Fiera di Norimberga un interessante successo, dimostrato dal posizionamento tra le prime venti fiere del mondo", afferma Hufnagel.

Competenza nel cuore dell'Europa
A tutto ciò va aggiunta sia la posizione geografica di Norimberga, nel cuore di un'Europa nuova, sia le realtà presenti operanti nell'area nei settori delle tecnologie delle telecomunicazioni, delle trasmissioni ottiche, di accesso alle reti, dell'automazione, informatica e automotive. Dal punto di vista scientifico sono invece importanti gli impulsi all'innovazione che provengono dall'Istituto Fraunhofer per circuiti integrati, dal Centro applicativo europeo per fibre ottiche polimeriche, dall'Associazione bavarese di ricerca per l'informatica, dalla Fabbrica della ricerca di Norimberga e dal Bell Lab, il più grande al di fuori degli Usa.

Saloni verticali e organizzatori professionisti
Anche nel prossimo biennio sarà dunque l'hi-tech protagonista a Norimberga. La stagione 2008/2009, inaugurata lo scorso novembre con il Crm-expo, terminerà con il Sensor+Test alla fine del maggio 2009 e vedrà lo svolgersi di una serie di saloni altamente specializzati. Dopo il Crm-expo, tenutosi il 5 e il 6 novembre, alla fine di novembre ha avuto luogo l'Sps/Ipc/Driver, il salone internazionale dedicato ai sistemi e ai componenti per l'automazione elettrica. Ad aprire il 2009 sarà invece l'embedded world, in programma dal 3 al 5 marzo. Il mese più importante per la Fiera di Norimberga rimane comunque maggio, che vede la concomitanza di ben 4 saloni: l'Smt/Hybrid/Packaging, dedicato all'integrazione di sistema nella microelettronica, dal 5 al 7 maggio; l'e_procure & supply per il management degli acquisti e i fornitori, il 6 e il 7 maggio; il Pcim Europe, salone dedicato all'elettronica di potenza, agli azionamenti intelligenti e alla potenza di qualità, in programma dal 12 al 14 maggio; il Sensor+Test, salone  internazionale dedicato alla sensoristica, alla metrologia e alla tecnica di
prova, dal 26 al 28 maggio. Diversi gli artefici degli eventi che si svolgono all'interno della Fiera di Norimberga: tre saloni (Sps/Ipc/Driver, Smt/Hybrid/Packaging e Pcim Europe) sono infatti realizzati da Mesago Messe Frankfurt, dal 1982 leader a livello internazionale nell'organizzazione di saloni, congressi e seminari "special interest" realizzati in tutto il mondo sulle tecnologie chiave e sulle strategie di business. L'associazione di specialisti di sensoristica Ama è invece da oltre 20 anni l'organizzatore di Sensor+Test; mentre il Crm-expo è realizzato dalla Asfc (Atelier scherer fair consulting), la manifestazione e_procure & supply sviluppata da NürnbergMesse. L'embedded world, diventato il salone di riferimento mondiale per sistemi embedded, è invece organizzato da due partner: la NürnbergMesse per quanto riguarda la parte espositiva e Design&Elektronik per la parte congressistica.

L'elettronica di potenza si chiama Pcim

Dal 12 al 14 maggio 2009, in occasione di Pcim Europe 2009, Norimberga sarà il punto d'incontro settoriale d'eccellenza per i comparti dell'elettronica di potenza, delle tecniche di azionamento intelligente e del power quality/energy management. Gli esperti proporranno tre giorni di informazioni complete sugli ultimi sviluppi e le ultime soluzioni legate all'elettronica di potenza.
Specialmente il tema dell'efficienza energetica è più che mai attuale in questi giorni, visto che i prezzi dell'energia in aumento, uniti a un fabbisogno sempre più alto, richiedono soluzioni creative. Su questa e altre tematiche si incontreranno alla Pcim progettisti di prodotti e di sistemi, manager R&S, direttori d'azienda e buyer. Pcim Europe 2009, unitamente al congresso che l'accompagna, fornisce una panoramica completa sulle soluzioni per settori come, ad esempio, l'elettronica industriale e quella automobilistica, la tecnologia per uffici e quella per sistemi dati, la telecomunicazione e l'industria dell'energia elettrica. Forte di un totale di 252 espositori e 56 aziende rappresentate su 10.600 mq di superficie, nonché di 6.493 visitatori specializzati, quest'anno la Pcim è cresciuta del 6%. Dei 308 espositori complessivi il 57% proveniva dall'estero, sottolineando ancora una volta l'alta importanza internazionale del salone. La qualità del pubblico presente alla conferenza e in fiera è stata giudicata ottima o buona dal 95 % degli espositori del 2008.

Pubblica i tuoi commenti