73.000 visitatori all’electronica di Monaco

MANIFESTAZIONI –

Nell’edizione del 50° anniversario, electronica ha registrato un risultato eccezionale: più di 73.000 visitatori da oltre 80 Paesi e 2.737 espositori da 50 nazioni.

Nell'edizione del 50° anniversario, electronica ha registrato un risultato eccezionale: più di 73.000 visitatori da oltre 80 Paesi e 2.737 espositori da 50 nazioni hanno festeggiato il giubileo del principale appuntamento mondiale dell'industria elettronica. L'internazionalità dei visitatori è ulteriormente aumentata dal 47 al 50 percento, con l'Italia al primo posto assoluto con oltre 5.000 presenze. Le quattro giornate del salone hanno evidenziato come la rete e la connettività siano il futuro, dai dispositivi indossabili, alle auto, fino alle città.
Il Dott. Reinhard Pfeiffer, Vicepresidente del Consiglio Direttivo di Messe München, ha dichiarato: “Il salone electronica ha dimostrato che il mondo è sempre più integrato. Per proseguire lungo questa strada, servono vetrine internazionali come electronica.” Kurt Sievers, Presidente del Comitato di electronica, EVP e General Manager Automotive di NXP Semiconductors, aggiunge: “La connettività globale e la conseguente richiesta di sicurezza sono i temi che ci accompagneranno in futuro. Il motore del successo è l'industria elettronica, che offrirà ai propri clienti la possibilità di sviluppare applicazioni che oggi non riusciamo neppure a immaginare.”

Le maggiori opportunità di crescita sono in settori come l'industria automobilistica, la sanità e il manifatturiero. Prospettive che hanno generato un clima di grande euforia nei padiglioni della fiera, sostenuto anche dalle cifre del settore. Christoph Stoppok, Direttore Generale delle associazioni di componentistica, sistemi elettronici e circuiti stampati all'interno della ZVEI (associazione nazionale tedesca dell'industria elettrotecnica ed elettronica), prevede che “nel prossimo anno il mercato mondiale dei componenti elettronici cresca di un buon quattro percento, arrivando a 527 miliardi di dollari.”

Leadership confermata

A Monaco di Baviera sono giunti oltre 73.000 visitatori da più di 80 nazioni. Il grado di soddisfazione degli operatori è rimasto a livelli altissimi, come conferma il sondaggio dell'istituto di ricerca TNS Infratest: il 96 percento ha assegnato alla manifestazione un giudizio da ottimo a buono.
I primi Paesi per numero di visitatori, oltre alla Germania, sono stati nell'ordine Italia (che ha superato le 5.000 presenze), Austria, Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Svizzera, Francia, Repubblica Ceca e Stati Uniti. L'incremento più rilevante è stato registrato proprio dall'Italia, seguita da Cina, Austria, India e Slovenia.
2.737 espositori da 50 Paesi hanno presentato prodotti e tecnologie, con un incremento del numero di espositori pari al 2,5 percento rispetto alla scorsa edizione. Dopo la Germania, i Paesi più rappresentati sono stati nell'ordine Cina, Taiwan, Stati Uniti, Gran Bretagna, Hong Kong, Italia, Francia, Svizzera e Corea. La soddisfazione degli espositori è ulteriormente cresciuta rispetto ai già ottimi risultati del 2012.

CEO Roundtable e programma collaterale
Già nel primo giorno di fiera, i CEO di Infineon Technologies, Freescale Semiconductor, NXP Semiconductors e STMicroelectronics hanno discusso delle sfide e opportunità dell'Internet of Things (IoT). Tutti i relatori sono stati unanimi nell'affermare che le opportunità per l'industria dei semiconduttori sono enormi. In questo contesto, un ruolo chiave spetta alla sicurezza. Debutto di successo anche per la IT2Industry Conference, dove oltre 300 operatori hanno potuto aggiornarsi sull'Internet delle Cose in ambito industriale, seguendo interventi su temi quali M2M/mobilità, IT e sensori, IT e sicurezza, software industriale, infrastrutture e reti digitali, IT ed energia. Alla embedded platforms conference hanno partecipato oltre 160 persone. Il programma proponeva interventi su soluzioni e servizi per lo sviluppo di piattaforme embedded. Analogo risultato per electronica automotive conference, con 160 partecipanti da 20 Paesi. Obiettivi puntati su fusione di sensori, connettività e illuminotecnica. Infine, i forum di electronica hanno proposto interessanti tavole rotonde e dibattiti sui temi della ciber-sicurezza, dell'elettronica di potenza e del software.

La prossima edizione di electronica si svolgerà dall'8 all'11 novembre 2016 a Monaco di Baviera.

Pubblica i tuoi commenti