Un laboratorio per la potenza

Con il nuovo “Power Lab” europeo, Rohm Semiconductor conferma la propria strategia globale sul mercato dei semiconduttori di potenza in Europa, una delle regioni che presenta le migliori opportunità per i dispositivi di potenza. “La qualità è la nostra priorità assoluta ed è stata la missione aziendale per 60 anni. Il nuovo laboratorio di elettronica di potenza all’avanguardia conferma questo elevato standard” ha spiegato Christian André, Presidente di Rohm Europa, in occasione dell’inaugurazione del laboratorio a cui è stata invitata la stampa internazionale e a cui era presente anche il sindaco di Willich-Münchheide, la cittadina vicino a Dusseldorf dove ha sede il quartier generale europeo della società. Il progetto ha richiesto diversi mesi e si è concluso con l’approvazione del TÜV nel 2017. Lo scopo del laboratorio, che si estende su una superficie di 300 mq, è l’analisi dei componenti e dei sistemi di potenza in modo da poter fornire ai clienti il miglior supporto a livello di applicazione finale. A tal fine, il laboratorio è dotato di diversi banchi di prova con un’area separata per le prove ad alta tensione. “I veicoli elettrici, l’infrastruttura delle stazioni di ricarica, i macchinari industriali, gli impianti solari ed eolici, così come gli elettrodomestici, richiedono sempre più semiconduttori di potenza per poter soddisfare i requisiti di efficienza energetica, e questi componenti devono essere testati e convalidati nelle prime fasi di sviluppo“, ha spiegato Aly Mashaly, responsabile del Power Lab e della divisione Power Systems. “Poiché sul mercato non esistevano banchi di prova adeguati, abbiamo deciso di sviluppare e progettare i banchi in base alle nostre esigenze in un’ottica di ulteriore sviluppo, garantendo in tal modo l’elevata scalabilità e la flessibilità per future modifiche”.

Attrezzature all’avanguardia

I banchi di prova sono dotati delle attrezzature di laboratorio più all’avanguardia che utilizzano le più recenti tecnologie con caratteristiche di sicurezza elevate. Rohm è in grado di caratterizzare elettricamente tutti i suoi componenti a semiconduttore come transistor Mosfet SiC, diodi SiC, Igbt, Mosfet e Gate Power Si, solo per citarne alcuni, con tensioni fino a 8000 Vdc. Il banco di prova di potenza permette di testare convertitori Ac/Dc, Dc/Dc, Dc/Ac e Ac/Ac in condizioni di applicazione reali fino a 15 kVA. Inoltre, con gli analizzatori di potenza è possibile eseguire misure ad alta precisione di efficienza e perdite. Tra le caratteristiche speciali di questo banco vi sono un alimentatore Ca (emulatore di rete) e carichi elettronici (Ca e Cc). Le tensioni massime sotto test sono 1500 Vdc e 400 Vac. Il banco di prova calorimetrico consente di analizzare il comportamento termico dei dispositivi discreti di potenza, dei moduli, delle schede elettroniche e dei sistemi di potenza completi. È possibile eseguire test su alimentazioni di corrente molto elevate, con centinaia di Ampere, e una speciale camera climatica permette il test in condizioni di temperatura da -40 a + 180 °C. L’umidità può essere impostata tra il 10 e il 98%. Il banco di prova ad alta tensione per tensioni fino a 8000 V, si trova in una stanza separata per proteggere il tester durante l’operazione.

Un ruolo importante nel mercato dell’energia

“Siamo orgogliosi di assistere in modo efficiente i progetti dei nostri clienti con attrezzature all’avanguardia: questo investimento dimostra la nostra volontà di essere uno dei principali fornitori di tecnologie di dispositivi discreti e integrati di potenza SiC e Si, così da svolgere un ruolo importante nel mercato energetico in continua crescita”, ha concluso Christian André. “Il nuovo Power Lab è un elemento centrale della nostra strategia basata sulla qualità e sull’affidabilità”.

Pubblica i tuoi commenti