La cattedrale si illumina di Led

ILLUMINAZIONE –

Grazie alla percezione ottimale dei colori, garantita da un Cri molto elevato, i Led di Seoul Semiconductor vengono utilizzati in applicazioni di prestigio, tra queste l’illuminazione della cattedrale di S. Stefano a Passau in Germania realizzata da DST.

Punto di riferimento nel settore del general lighting, a cui propone Led sia a bassa tensione che in corrente alternata, Seoul Semiconductor dispone di tecnologie altamente innovative capaci di garantire un Cri (Color Rendering Index) particolarmente elevato. Il Cri rappresenta la capacità di una sorgente luminosa di riprodurre al meglio la luce del sole, e di conseguenza di rendere nel migliore dei modi i colori degli oggetti illuminati. Il fatto di non alienare i colori naturali dei corpi illuminati ha numerosi vantaggi, soprattutto in applicazioni da interno quali negozi di vestiti e gioiellerie, così come in uffici e abitazioni, garantendo una percezione ottimale dell'ambiente che ci circonda. Anche all'esterno un alto Cri è importante, pensiamo ad esempio a lampioni stradali o alle gallerie dove è fondamentale avere una visione corretta di ciò che si trova sul manto stradale (ad esempio acqua in caso di pioggia o olio in caso di incidenti). Il massimo valore teorico di Cri è pari a 100: Seoul supera quota 93 raggiungendo con alcuni prodotti addirittura 96 contro un valore medio di mercato di 70-80. Il Cri è definito come media di almeno 14 misure di altrettante tonalità di colore: ad ogni tonalità di colore è associato un punteggio a seconda di quanto bene il Led la riproduca e il Cri ne è appunto la media. Per una più precisa definizione del Cri Seoul utilizza ben 16 diversi campioni cromatici.

I Led P4 di Seoul nella lampade Concord
Proprio in virtù dell'alto Cri e di una notevole stabilità del colore nel tempo e alle alte temperature, Havells Sylvania, azienda leader in Europa nell'illuminazione, ha appena lanciato Concord Stadium, una nuova famiglia di prodotti che impiega i Led di Seoul ad alto indice di resa cromatica. Due sono le versioni di prodotti a Led che impiegano il Led P4: la prima è la Stadium PRO, progettata appositamente per applicazioni museali e gallerie d'arte; la seconda è la Stadium EVO, che invece è stata ideata per il settore retail. Entrambe sono caratterizzate da una grande attenzione al design e da un elevato standard qualitativo, garantendo una vita del prodotto a Led superiore alle 50.000 ore. L'assenza di radiazioni UV e infrarossi, insieme all'alto indice di resa cromatica che solo Seoul è in grado di offrire, ne completano le caratteristiche tecniche. A seconda dei modelli, Havells Sylvania utilizza Led P4 in tonalità bianco freddo, naturale oppure caldo. Ogni lampada prevede l'impiego di 16 P4 con le relative ottiche secondarie. Il cliente ha scelto questo Led anche in virtù dell'efficienza luminosa (fino a 100 lm/W), dell'elevata uniformità cromatica e del fatto che il P4 rispetti gli standard auto motive; questo Led sarà infatti a breve impiegato per le luci diurne di una prestigiosa vettura italiana. Il P4 è oggi il best seller di Seoul, e trova impiego anche in altre applicazioni che vanno dall'architetturale allo street lighting, dall'automotive all'illuminazione di uffici ed hotel.

La cattedrale di S. Stefano, a Passau illuminata a Led
Seoul è anche leader di mercato nel settore architetturale ed entertainment che vede protagonisti i Led per creare giochi di colore unici con migliaia di possibili tonalità. È infatti possibile utilizzare Led multidice come il P5 II, che ha al suo interno un chip rosso, uno blu e uno verde, oppure utilizzare sorgenti con singoli colori come il P4. Nel primo caso si avvantaggia la qualità di miscelazione, mentre nel secondo si ha una maggior quantità di luce con la possibilità di aggiungere anche altri colori quali ambra o bianco.
La società romagnola DTS Illuminazione ha realizzato un'installazione di particolare prestigio presso la cattedrale di S. Stefano, a Passau, in Germania città della Bassa Baviera, vicino alle frontiere austriaca e ceca, che possiede un centro storico ricco di numerose chiese. La cattedrale di S. Stefano è una maestosa chiesa barocca costruita dal 1668 al 1693, sede del Vescovo di Passau nonché principale chiesa della sua diocesi. La cattedrale di S. Stefano è stata illuminata dal lighting designer Michael Kantrowitsch durante la recente “Night of open churches” un evento che ha avuto luogo a Passau cui hanno partecipato quasi 10.000 persone. La cattedrale di Santo Stefano è stata illuminata da un sistema costituito da 44 proiettori realizzati da DTS che ne hanno decorato l'architettura interna con una successione di colori integrata in un programma di musica, letture e illuminazione della durata di 5 ore. In questo progetto è stata utilizzata una varietà di prodotti Led di DTS: 24 barre FOS 100 Full Color e 20 cambiacolori a testa mobile Delta R Full Color. Le barre FOS erano collocate alla base dei pilastri della navata centrale, per creare accenti colorati e contrasti con il bianco caldo dei proiettori alogeni. I Delta R Full Color sono stati invece utilizzati in entrambe le navate laterali, per illuminare sia i dipinti dei 10 altari laterali che quelli del soffitto. Altri Spot e Par 64 hanno completato l'installazione, che comprendeva l'illuminazione all'interno della cattedrale, ma anche la piccola cappella di St. Andrea, il cortile, il museo della cattedrale e la facciata. Michael Kantrowitsch è rimasto soddisfatto dalle possibilità offerte dai prodotti Led di DTS: "Sia i Delta che le Fos offrono una gamma sorprendentemente ampia di sfumature tra bianchi caldi e freddi, ma anche un efficace mix di colori. L'efficienza e la potenza di questi apparecchi è incredibile. Se guardiamo lo sviluppo che i sistemi Led hanno avuto negli ultimi anni, ci rendiamo conto dei risultati raggiunti: è possibile minimizzare i consumi, con positivi impatti economici e sull'ambiente, senza compromettere i risultati”. Kantrowitsch e il suo team sono riusciti ad illuminare l'interno e l'esterno del complesso con un consumo di energia sufficientemente contenuto che è arrivato al massimo a 55 KW. Nell'insieme, sono stati utilizzati 150 corpi illuminanti, di cui 70 contenenti i Led di Seoul.

Innovazione nell'illuminazione allo stato solido
Per l'ampiezza del proprio portafoglio prodotti e l'esperienza maturata dal 1987 ad oggi Seoul Semiconductor è sempre più vista come punto di riferimento del proprio settore, grazie alla strategia che prevede la produzione del Led come fonte dedicata ai propri clienti senza commercializzare corpi illuminanti o moduli finiti. L'azienda coreana vanta oltre 5.000 brevetti in tecnologia Led e la sua ampia offerta comprende Led con funzionamento direttamente in corrente alternata (Acriche), power Led ad alto indice di resa cromatica per l'illuminazione, chipled per neon replacement e molto altro.

Leader nel lighting in Europa
Havells Sylvania è tra le prime aziende in Europa attive nel settore illuminotecnico. Offre una vasta gamma di prodotti, dalle tradizionali lampade a incandescenza, lampade alogene e lampade a risparmio energetico per i consumatori finali, alle fluorescenti lineari, lampade a scarica e diversi prodotti speciali per uso professionale. Realizza apparecchi per uso industriale e commerciale per applicazioni quali uffici, scuole, illuminazione residenziale, illuminazione d'intrattenimento e stabilimenti produttivi.

Apparecchiature efficienti, robusti e affidabili
Da circa 30 anni DTS Illuminazione, azienda romagnola, realizza macchine per l'illuminazione efficienti, robuste e affidabili, con un costo accessibile ad un pubblico vastissimo, dedicate all'illuminazione professionale e architetturale. Tra queste: proiettori architetturali, a testa mobile, Led a testa mobile, teatrali, cambiacolori, controller, dimmer e molto altro ancora.

Pubblica i tuoi commenti