Frost & Sullivan individua i mercati verticali più redditizi

Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Ict Opportunities Across European Vertical Markets”, rileva che i primi cinque settori che offrono opportunità strategiche e tattiche per gli operatori del mercato Ict sono energia e utilities, sanità, trasporti e industria manifatturiera, che guidano la spinta alla digitalizzazione per la creazione di una società connessa. Rispetto alla previsione nominale dell’Ocse del 2,2% per il Pil nel periodo 2014-2016, si prevede che la spesa Ict totale nei diversi settori in Europa aumenterà con un tasso di crescita medio annuale molto più rapido, del 3,3% tra il 2014 e il 2019. Il concetto di Internet delle cose ha dato origine a soluzioni software e cloud che consentono alle utilities di connettere i sensori e, pertanto, ottenere visibilità sullo stato delle proprie risorse operative per una migliore gestione della domanda. Analogamente, la realizzazione che le tecnologie machine-to-machine, la mobilità, il cloud e i dispositivi indossabili possono trasformare significativamente il modo in cui si erogano e consumano i servizi guida la spesa Ict nel settore della sanità. Nel settore dei trasporti, le questioni relative alla sicurezza operativa come pure l’esigenza di integrare sistemi diversi e spesso isolati danno slancio alla spesa Ict. Infine, le soluzioni IT alimenteranno la spesa Ict complessiva nel settore manifatturiero, che diventa sempre più intelligente grazie all’integrazione in tempo reale di sistemi operativi ed enterprise.


Pubblica i tuoi commenti