È boom per le tecnologie legate alla sicurezza IoT

La minaccia pervasiva delle violazioni della sicurezza dei dati IoT sta alimentando l'enorme crescita del mercato globale associato alle relative tecnologie di protezione, che dal 2016 al 2021 triplicherà il proprio valore. Questo è quanto sostiene una recente ricerca di Bcc Research che rileva che la crescita delle soluzioni software (tasso medio di crescita del 32%) supererà quella delle soluzioni basate su hardware (tasso medio di crescita 23,4%), sebbene queste ultime rappresentino ancora il 77% del mercato. Entro il 2021, è previsto un valore globale di 11,4 miliardi di dollari, con un incremento di 3,7 miliardi di dollari nel 2016. I prodotti che tutelano i dati dei dispositivi IoT tramite hardware, come gli ambienti di protezione in silicio, i sistemi di gestione degli accessi tramite identità e le soluzioni di crypto-authentication che utilizzano le tecniche di infrastruttura a chiave pubblica sono quelle dominanti in questo sottosegmento. L'architettura PKI in particolare dovrebbe continuare a rappresentare la tecnologia di riferimento per le future soluzioni di sicurezza IoT, con fornitori come DigiCert, Symantec e GlobalSign che già propongono piattaforme PKI end-to-end per IoT.

  • Nel 2016, Intel, Gemalto, Nxp, Microchip, Cisco e Symantec hanno coperto circa il 30% del mercato delle soluzioni di sicurezza commerciali.
  • Il rapporto del giugno 2017 si concentra sulle soluzioni di sicurezza specifiche per l'IoT basate su hardware e software destinate a soddisfare le esigenze di protezione di una vasta gamma di dispositivi IoT integrati a basso costo dotati di risorse limitate.
  • I prossimi anni saranno maturi per acquisizioni e fusioni, con le grandi società nel campo dei servizi IT e delle soluzioni di rete impegnate a cercare di costituire portafogli completi e redditizi di soluzioni IoT.

"Il mercato delle soluzioni per la protezione dei dati IoT sta anche evolvendo gradualmente verso un modello basato sul Cloud, una tendenza che si prevede che diventerà più solida nell'ambito del mercato complessivo dell'Internet delle Cose", ha affermato Kevin Fitzgerald, di Bcc Research. "Per le loro soluzioni, molti degli attuali fornitori di protezione IoT stanno già offrendo modelli di costo e di deployment basati su abbonamenti Cloud. Questa tendenza dovrebbe rappresentare un fattore di crescita, poiché queste soluzioni sono le più convenienti per i progetti IoT delle piccole e medie imprese".

Pubblica i tuoi commenti