Deboli aumenti per la distribuzione tedesca

MERCATO GERMANIA –

La situazione della distribuzione di componenti in Germania continua a stabilizzarsi. Secondo FBDi, nel terzo trimestre 2013 il fatturato è aumentato del 3,2%, raggiungendo i 716 milioni di euro.

La situazione della distribuzione di componenti in Germania continua a stabilizzarsi. Secondo le cifre della FBDi, nel terzo trimestre di quest'anno il turn-over, confrontato con quello del 2012, è aumentato del 3,2%, raggiungendo i 716 milioni di euro; il book-to-bill (il rapporto fra gli ordini nuovi e quelli conteggiati a bilancio) è stato pari a 1,01, mentre nel medesimo periodo dell'anno precedente era stato dello 0,93. Per questo, per l'intero anno, ci si aspetta una lieve crescita. Guardando poi ai vari gruppi di componenti, sembra che in particolare il mercato dei semiconduttori mostri ancora un debole aumento nel turn-over (+1%). Gli ordini in arrivo, comunque, sembrano manifestare segni di cambiamento: il forte sviluppo del 13%, fino a 487 milioni, potrebbe segnalare un buon quarto trimestre e un buon inizio 2014. Nello stesso periodo, i componenti passivi sono aumentati del 10% nel turn-over e dell'11,1% in termini di ordini in entrata. Con 111 milioni di turn-over e 110 di nuovi ordini, essi costituiscono il secondo maggiore segmento di componenti, seguiti dagli elettromeccanici, il cui turn-over è salito del 6,2% (a 76 milioni), e i cui ordini in arrivo sono aumentati del 5,9% (a 79 milioni). Tuttavia l'allocazione complessiva - 68% ai semiconduttori, 15% ai passivi e 11% agli elettromeccanici - non è cambiata.

Pubblica i tuoi commenti