Attenzione al pre-manufacturing

Pulsonix è stato introdotto nel mercato Eda nel 2001 ed è un marchio sinonimo di strumenti quali schematic entry, simulazione, Pcb design e autorouting di qualità e affidabilità, utilizzato da più di 100 aziende in Europa e negli Stati Uniti. Sviluppato da un team dedicato, ogni release esprime quanto il software cresca in performance e nuove caratteristiche, che lo rendono sempre più uno strumento utile e puntuale nel rispondere alle attuali richieste del progetto di schede a circuito stampato.

Dall’idea alla fabbrica
Il prossimo rilascio della versione 8.5 conferma che in Pulsonix le priorità sono e rimangono la fornitura ai clienti di strumenti di facile uso e in grado completare tutto il flusso di progetto, dall’idea alla fabbrica in una sola applicazione. In quest’ultima release della suite (V.8.5) l’attenzione è stata posta su tempi di progetto e i costi indotti ottimizzandoli. Infatti ai progettisti è richiesto di muoversi dal concetto alla produzione più velocemente che mai, e ciò ha fatto si che l’attenzione degli sviluppatori Pulsonix sia concentrata su alcuni aspetti essenziali. Con Pulsonix 8.5 si permette ora in modo integrato il riuso di porzioni di schede già conosciute, testate e certificate riducendo cosi in modo significativo i tempi di progetto ed eventuali errori. Sempre con la V.8.5 un’altra nuova area di miglioramento è il controllo del processo di pre-manufacturing che avviene già all’interno di Pulsonix senza la necessità di Cad tool esterni. I progettisti possono avere il pieno controllo del pre-manufacturing tramite il panel editor, cosi da inserire in un unico pannello differenti Pcb layout. Panel editor è molto di più di una semplice plotting station in quanto consente di gestire particolari quali V-Scores, Test Coupon, Fiducial markers e dettagli di fabbrica e disegno in una unica applicazione controllando e mantenendo in libreria tutti i dati. Già dalle versioni precedenti Pulsonix ha dimostrato la sua vocazione a essere un prodotto industriale mirato a tutti gli aspetti del progetto. Le interfacce con i Cad meccanici avvengono tramite i file standard Dxf, Step, Idf e Iges, sia in lettura che in scrittura, e ciò (se usato con aree dove viene stabilita l’altezza massima e minima dei componenti) permette di tenere sotto controllo il posizionamento dei componenti riferito agli standard meccanici. L’accesso di Pulsonix (schematic e Pcb layout) ai database aziendali garantisce la perfetta consistenza del progetto con i componenti disponibili e certificati dall’azienda oltre alla loro ricerca mirata tramite l’uso di appropriati attributi. Inoltre, sempre in un’ottica di facilitare il lavoro dei progettisti Pulsonix schematic importa e definisce direttamente i componenti Fpga. Infatti dai file nativi generati dai vari sistemi di sintesi, Pulsonix schematic crea automaticamente il componente e le relative pin name pin number e signal name, sgravando di fatto il progettista dalla gestione manuale e noiosa di questa incombenza. La possibilità di simulare la scheda viene anche assicurata dal simulatore Spice in opzione e integrato nello schematic entry. Con Pulsonix è possibile progettare board con apparati a bordo (micro o logiche programmabili) ad alta velocità, tramite il controllo delle lunghezze di rete, delle reti accoppiate, il calcolo delle induttanze, delle correnti, e la possibilità comunque di esportare i dati verso tutti i simulatori di signal e power integrity sul mercato (Cst ad esempio).

Facilità d’uso e scalabilità del prodotto
Partnership strategiche sono state sviluppate negli anni con aziende come Pcb Libraries Accelerated Designs e SnapEdaper rendere accessibili a utenti Pulsonix le più di 25 milioni di parti oggi presenti sul mercato in tutto il mondo che queste aziende mettono a disposizione al progettista. Per anni si è dibattuto poi su come gli output di manufacturing possano essere maggiormente aperti verso l’industria; formati più intelligenti per facilitare i processi di fabbrica, di test e di ispezione. Il risultato è la creazione dello standard Ipc-2581. Pulsonix ha scelto di adottare perciò il formato Ipc-2581 e di renderlo disponibile in ogni sua configurazione. Possiamo perciò affermare che Pulsonix è un sistema industriale completo, per progettare schede a circuito stampato. Con i suoi filtri di import che permettono di importare schemi, schede e librerie dalla maggior parte di sistemi presenti (e obsoleti) sul mercato viene infranta la barriera che esiste tra questi sistemi Cad e Pulsonix. Facilità d’uso e scalabilità del prodotto con configurazioni ad hoc per le esigenze dell’azienda consentono a Pulsonix di essere il giusto partner per ogni azienda (piccola o grande) che esige progettare con standard industriali, costi contenuti e in modo aperto verso altri mondi: simulazione analogica, signal e power integrity, meccanica, gestionale. Dal sito www.pulsonix.com è possibile scaricare la versione demo e avere tutte le informazioni necessarie a valutare la products suite.

Pubblica i tuoi commenti