Un sistema di potenza su un singolo chip

CONVERTITORI –

I convertitori Dc/Dc proposti da Enpirion soddisfano le esigenze di maggiore densità di potenza e basso rumore velocizzando così il time-to-market nelle applicazioni embedded.

La gamma di PowerSoC di Enpirion supporta i nostri progettisti hardware facilitando lo sviluppo e la rapida introduzione sul mercato di numerose soluzioni diversificate per formato e funzionalità,” ha spiegato Jonathan Hinkle, Memory System Architect di Viking Technology, società specializzata in memorie Ssd, Dram e ibride per il mercato dell'archiviazione dati aziendale. “Il modello EN5339 è un'interessante aggiunta al catalogo di Enpirion, che ci aiuta a semplificare lo sviluppo della sezione di potenza eliminando passaggi articolati e inutili iterazioni.” Un commento questo molto lusinghiero ai nuovi circuiti integrati di potenza sviluppati da Enpirion ed espressamente rivolti alle applicazioni informatiche embedded e alle memorie di massa allo stato solido. Il sistema di potenza su di un chip di Enpirion EN5339 da 3 A integra il circuito di controllo, i Mosfet di potenza, la rete di compensazione e un induttore in una soluzione estremamente compatta che riduce notevolmente il carico di lavoro e le analisi tradizionalmente richieste per progettare un convertitore Dc/Dc a componenti discreti. Le sue dimensioni estremamente ridotte, sia come area occupata che come altezza, offrono ai numerosi clienti di Enpirion che sviluppano schede in diverso formato, come Ultra Com Express, PC104, Qseven, Atca, Advanced Mezzanine Cards, Compact Pci e altre, un'importante e attraente soluzione alternativa di grande efficacia. Il nuovo dispositivo EN5339 è già stato adottato da più di venti progetti ancora prima della sua presentazione ufficiale.
 
La più piccola soluzione a 3 A
Il nuovo modello EN5339 occupa sulla scheda solamente 55 mm2 ed è alto 1,1 mm, rappresentando così la più piccola soluzione da 3 A disponibile sul mercato. Specialmente i moduli di elaborazione embedded compatti ad alta densità richiedono componenti che occupano pochissimo spazio e che abbiano uno spessore limitato, in modo da poter essere montati sul lato inferiore del circuito stampato. Rispondendo alle esigenze della applicazioni embedded, industriali e dei sistemi di memorizzazione, il dispositivo EN5339 permette di realizzare soluzioni che occupano il 20% di spazio in meno e che sono alti il 40% in meno rispetto ai precedenti prodotti da 3 A di Enpirion. “Continuiamo a ottimizzare le dimensioni e i costi delle nostre soluzioni senza compromettere le prestazioni elevate e la semplicità di progettazione che caratterizza tutti i circuiti integrati di potenza PowerSoC di Enpirion,” ha spiegato Mark Cieri, direttore marketing e business development di Enpirion. “Giusto la scorsa settimana un responsabile dei progetti hardware di un noto costruttore europeo di computer embedded mi ha spiegato come la sua maggior difficoltà fosse quella di riuscire a trovare spazio sulla stessa scheda sia ai processori che ai componenti discreti dei convertitori Dc/Dc. Era entusiasta che potessimo risolvere il suo problema.

Pubblica i tuoi commenti