Un buon inizio per i semiconduttori

MERCATO CHIP –

Se il 2009 può ormai essere considerato all’unanimità un anno orribile per l’industria dei semiconduttori, nel 2010 il settore potrà fortunatamente godere di una tregua.

I bassi livelli di inventario all'interno del canale hanno posto le basi per una forte ripresa del mercato dei chip. Un buon inizio del decennio offrirà opportunità in crescita per l'industria elettronica: da una serie di nuove applicazioni, a un più ampio contenuto elettronico all'interno dei prodotti già esistenti. I fatturati del 2010 sono stati stimati da Databeans in 257 miliardi di dollari, con una crescita del 15% rispetto al 2009, anno in cui il mercato è stato valutato in 224 miliardi di dollari.

Tutti i settori sono stimati in ripresa, compreso quello automobilistico e industriale, con fatturati in crescita rispettivamente del 12% e dell'8%. Il mercato wireless sperimenterà i più alti livelli di crescita, con un incremento complessivo del 19%, passando da 48 a 57 miliardi di dollari. Anche il segmento consumer è stimato in crescita, con un aumento del 17%. Nonostante molti rimangano prudenti, dal momento che il primo trimestre sembra mostrare ancora segnali di inceretezza, a causa di eccessi o di carenza di scorte, il punto di vista di Databeans rimane positivo; anche se in alcune aree di prodotto potrà essere ncessario un adeguamento, l'industria non dovrebbe sperimentare nessuna inflazione dei prezzi o eccesso di ordini.
Dal punto di vista dei prodotti, Databeans si aspetta la più forte crescita dei faturati dalle memorie Flash, seguite da Dram e Led. Altri circuiti integrati e componenti discreti equilibreranno la crescita, con tassi medi che passeranno dal 9 al 13%.

Pubblica i tuoi commenti