Portatili, economici e ricchi di funzionalità

STRUMENTAZIONE –

Sono proposti da Agilent sei nuovi modelli di oscilloscopi portatili che offrono più visibilità del segnale e più funzionalità, permettendo di ottenere una maggiore produttività, e si rivelano particolarmente indicati per scuole, laboratori e centri di riparazione.

La già vasta gamma di oscilloscopi a memoria digitale proposta da Agilent è stata recentemente ampliata con l'introduzione di sei modelli di nuova generazione che vanno a fare parte della serie 1000. Questi nuovi oscilloscopi offrono una larghezza di banda compresa tra 60 e 200 MHz e sono dotati di funzionalità che normalmente si trovano su strumenti ben più costosi. Gli oscilloscopi sono disponibili nelle versioni a due o quattro canali, in un formato leggero e compatto, con una profondità di appena 13 cm e un peso di circa 3 kg. Caratterizzati da un prezzo decisamente contenuto, gli oscilloscopi della serie DSO1000A di Agilent sono ricchi di funzionalità che si rivelano utili per soddisfare una vasta gamma di esigenze di collaudo e debug e sono progettati per offrire ai tecnici più di quanto pensavano di potersi permettere.
I gruppi di progettazione e collaudo di praticamente qualunque settore del mercato dell'elettronica, come computer, telecomunicazioni, semiconduttori, difesa/aerospazio, automobile e wireless, utilizzano l'oscilloscopio come strumento primario per le attività di collaudo e debug. Questi nuovi modelli risultano particolarmente indicati anche per le scuole e le università che utilizzano gli oscilloscopi per insegnare i fondamenti delle misure elettroniche alle future generazioni di progettisti e tecnici.

Visibilità, funzionalità e produttività
I vantaggi offerti dagli oscilloscopi serie 1000 di Agilent sono molteplici e comprendono una maggiore visibilità del segnale, un incremento della funzionalità, e quindi della produttività. Tutti i modelli della serie 1000 dispongono di un luminoso display Lcd che garantisce immagini nitide e un angolo di visione superiore a quello degli oscilloscopi concorrenti. E con fino a 20 kpts di memoria per canale, gli strumenti serie 1000 garantiscono ai tecnici la possibilità di utilizzare l'oscilloscopio alla sua massima frequenza di campionamento per intervalli di tempo fino 8 volte più lunghi rispetto ad altri strumenti della stessa classe. Gli oscilloscopi serie 1000 possono visualizzare 23 misure automatiche - fino a 21 simultaneamente - tra cui misure realizzate con un contatore di frequenza a sei cifre incorporato. Sono anche gli unici oscilloscopi economici di marca dotati della funzionalità "sequenza", con la quale è più semplice scoprire problemi elusivi sul segnale. I tecnici possono registrare e riprodurre fino a 1.000 occorrenze di un evento di trigger per identificare facilmente glitch e altre anomalie. Sono anche dotati di una serie di filtri Dsp che aiutano l'utilizzatore a focalizzarsi sul contenuto spettrale più rilevante dei segnali. Da segnalare anche la funzionalità di test con maschera passa/non passa, che permette anche agli utilizzatori di oscilloscopi meno esperti di eseguire precisi collaudi parametrici. L'interfaccia utente e le mascherine per il pannello frontale sono disponibili in 11 lingue, italiano compreso, per supportare team di lavoro globali. Le porte Usb e il software di connettività IntuiLink, che fanno parte della dotazione base, rendono semplice la condivisione delle misure e la stesura di documentazione. Un kit didattico opzionale aiuta sia gli insegnanti che i responsabili di produzione a illustrare i fondamenti delle misure con l'oscilloscopio in meno di due ore.

Pubblica i tuoi commenti