Medicina ed elettronica a confronto

EVENTI –

La medicina moderna non potrebbe esistere senza il contributo dell’elettronica. Un evento unico in Italia chiama al confronto produttori e fornitori di componenti elettronici, aziende Oem produttrici di apparecchi elettromedicali, ricercatori universitari e progettisti di soluzioni medicali.

Ci sono diverse ragioni per ritenere che anche in futuro il settore medicale continuerà a rappresentare un mercato importante per l’industria elettronica: l’aumento della domanda di cure mediche legato alla longevità della popolazione; la disponibilità di soluzioni elettroniche che consentono di risparmiare denaro, come la telemedicina; la comparsa di prodotti medicali di consumo che possono in qualche modo agganciarsi al boom degli smartphone e che sono indipendenti dalla spesa pubblica; lo sviluppo dei Paesi emergenti che devono oggi recuperare il ritardo in materia di assistenza sanitaria. Il mercato italiano, secondo i dati di Assobiomedica vede al primo posto il settore della cardiostimolazione, seguito dalla diagnostica per immagini, dalla dialisi, dalla diagnostica a ultrasuoni, dall’elettromedicina e dall’healthcare IT. Tra le aziende italiane che hanno un ruolo significativo in questo mercato a livello internazionale possiamo citare, a titolo d’esempio, Esaote e Bellco.

I numeri dell’elettronica medicale
Per quanto riguarda le indicazioni per il futuro, Databeans, prevede che il settore dell’elettronica medica crescerà a livello mondiale con un tasso medio annuo del 9% nei prossimi cinque anni, passando dai 156 miliardi di dollari del 2011 ai 243,2 miliardi del 2016. In termini di segmenti la clinica rappresenta il 70% del mercato, a cui segue il settore della diagnostica per immagini. Ancora piccola la quota assegnabile ai prodotti per uso personale o domestico, che però –secondo Databeans - salirà con un tasso annuo dell’11%. Tra le altre applicazioni che cresceranno più della media è compresa la telemedicina mentre altri importanti progressi riguardano i sistemi di gestione dell’insulina. Per quanto riguarda nello specifico l’elettronica, Databeans prevede che anche il mercato mondiale dei semiconduttori per applicazioni mediche crescerà nei prossimi cinque anni con un tasso composto annuo del 9%, passando dagli odierni 3,8 miliardi di dollari a 5,9 miliardi nel 2016. Le applicazioni cliniche continueranno ad assorbire la quota maggiore dei circuiti integrati, anche se i prodotti per uso personale o domestico avranno ritmi di crescita più veloci. In quest’ultimo segmento la fetta più grossa dei semiconduttori, il 35%, sarà assorbita dai prodotti per la misura del glucosio nel sangue. Da segnalare anche una significativa crescita dei display utilizzati per la visualizzazione delle immagini diagnostiche , trainato dalla domanda di una migliore qualità delle immagini. Previsioni rosee anche per i Mems utilizzati in applicazioni mediche, ad esempio come sensori di pressione.

L’evento per la Medical Design Community
In questo contesto di mercato si inserisce il Medical Technology Event, un evento unico in Italia, rivolto alla Medical Design Community, dedicato alle tecnologie elettroniche al servizio della salute. La medicina moderna non potrebbe infatti esistere senza il contributo dell’elettronica. Il lavoro dei medici richiede oggi una serie di attività che possono essere svolte in modo efficace solo con l’aiuto di strumenti capaci di gestire l’informazione e l’energia: basti pensare al rilevamento dei parametri vitali per mezzo di sensori, all’elaborazione delle immagini diagnostiche, alla stimolazione elettrica degli organi. L’elettronica è indispensabile anche per automatizzare l’attività delle strutture sanitarie, dall’analisi dei materiali biologici alla gestione dei dati. I motivi pratici del connubio tecnologico tra le due discipline sono numerosi e disegnano un quadro applicativo estremamente ricco
L’evento, giunto alla seconda edizione, è organizzato da Selezione di Elettronica, rivista del Gruppo 24ORE, e si pone l’obiettivo di chiamare al confronto produttori e fornitori di componenti elettronici, aziende Oem produttrici di apparecchi elettromedicali, ricercatori universitari e progettisti di soluzioni medicali, così da porsi come riferimento per il mondo dell'elettromedicale.

La struttura dell’evento
L'evento, che si terrà giovedì 28 giugno presso il Centro Congressi Palazzo delle Stelline di Milano, prevede durante la mattinata una sessione convegnistica plenaria, con interventi di elevato valore scientifico, che offriranno una panoramica sugli scenari tecnologici e le tendenze applicative del settore elettromedicale, curati da Università, Centri di Ricerca e Istituzioni. Tra le tematiche che verranno affrontate c’è quella dell’iter produttivo degli elettromedicali e della gestione dei rischi nel ciclo di vita; quello del miglioramento della percezione acustica per gli ipoacusici, della riabilitazione di bambini affetti da autismo, della robotica indossabile per un welfare sostenibile; degli sviluppi della biorobotica e della robotica per la chirurgia; dell'innovazione nelle tecnologie a ultrasuoni e gli sviluppi dell'imaging tramite risonanza magnetica. Tra i relatori che hanno già confermato la loro presenza ci sono: Guido Bonapace di Isemed, Carlo Castellano di Esaote, Pierre Castellotti e Mario Malcangi dell’Università degli Studi di Milano, Paolo Gazzaniga, di Assobiomedica, Nicola Vitiello dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore S. Anna di Pisa e Massimo Magrini del Cnr di Pisa. Per il pomeriggio sono invece previsti una serie di workshop tecnici, in cui verranno presentate e approfondite le soluzioni elettroniche più innovative oggi disponibili nell'ambito dei dispositivi microelettronici e dei sistemi elettronici. Da segnalare anche la presenza di un'area espositiva, a cura di aziende e Università, dove verificare l'offerta disponibile e dove potersi confrontare con gli specialisti sulle problematiche applicative del settore, a cui hanno già aderito società come Freescale, Linear Technology, Murata, Powerbox, Tdk-Epc, e di un’area dimostrativa, dove verranno presentati casi reali nati dalla collaborazione tra aziende fornitrici di elettronica e Oem del settore medicale, dove sarà possibile toccare con mano le soluzioni ed effettuare prove pratiche sul campo. Infine la giornata sarà conclusa dalla premiazione dei migliori progetti che avranno partecipato al concorso di progettazione di soluzioni elettromedicali.

Pubblica i tuoi commenti