L’elettronica di domani si incontra a Monaco

LA PAROLA A... NICOLE SCHMITT –

A electronica 2012 si potrà vedere in anteprima il futuro dell’elettronica. Tra le tematiche al centro del salone di Monaco di Baviera la rivoluzione energetica e le sfide delle smart grid, l’elettronica per l’industria automobilistica, le tecnologie wireless e le piattaforme per l’embedded.

Ormai da molti anni electronica è diventata l’appuntamento di riferimento dell’industria elettronica mondiale; anno dopo anno, la manifestazione è cresciuta sia per il numero degli espositori che dei visitatori; l’ultima edizione è stata visitata da oltre 72.000 operatori provenienti da 76 Paesi e ha visto la presenza di 2.578 espositori. L’edizione di quest’anno si svolgerà come di consueto nel Centro Fieristico di Monaco di Baviera, dal 13 al 16 novembre, proponendo una rassegna completa di tecnologie, prodotti e soluzioni per l’industria elettronica: semiconduttori, connettori e apparecchiature elettromeccaniche, sistemi di misura e collaudo, progettazione elettronica, sistemi embedded, componenti passivi, sistemi wireless, alimentatori, Pcb, Ems e distribuzione. Come di consueto, electronica 2012 si propone di andare oltre la semplice esposizione dei prodotti attraverso un ricco programma di convegni con forum tematici e la consolidata “Ceo Round Table” durante la quale i massimi dirigenti del settore discuteranno con il pubblico presente di un tema di primaria importanza. L’argomento di quest’anno sarà “Semiconduttori per la sfida della smart grid”. I temi delle conferenze e dei forum spazieranno invece dall’elettronica per l’industria automobilistica, alla tecnologia wireless fino ai sistemi embedded. Abbiamo incontrato in occasione della presentazione di electronica 2012 alla stampa italiana, Nicole Schmitt, responsabile dell’organizzazione dell’evento tedesco, per avere alcune anticipazioni su quello che ci possiamo attendere dalla prossima edizione della manifestazione.

Pubblica i tuoi commenti