Il cerchio si chiude con Calibre In Route

PROGETTAZIONE –

Calibre InRoute consente ai progettisti di utilizzare in modalità nativa i tool di verifica Calibre all’interno del sistema di place & route Olympus-SoC, per individuare e correggere gli eventuali problemi di produzione del silicio direttamente durante la fase di layout, cioè di implementazione fis

Calibre InRoute è la più recente novità di Mentor Graphics, un prodotto che realizza l'integrazione tra le piattaforme di progettazione fisica e quella di verifica, concepito per permettere di risolvere il problema della timing closure (i ritardi dovuti alle interconnessioni che sono ormai prevalenti rispetto ai ritardi dovuti alle porte logiche), un ostacolo che i progettisti hanno cominciato ad affrontare quando le geometrie sono scese sotto 200 nm e che diventa sempre più pressante al procedere delle generazioni tecnologiche; più in generale lo strumento si propone di permettere di "chiudere" un progetto avendo la garanzia della producibilità del risultato, ovvero verificando a priori in maniera completa e totalmente affidabile che non possano esservi inconvenienti in fatto di Dfm, Drc o Lvs, anche a geometrie fino a 45, 40, 32 e addirittura 28 nanometri. Il tradizionale approccio sequenziale in cui gli specialisti del place & route creavano un layout fisico per poi passarlo a specialisti di verifica che controllavano la rispondenza del circuito ai vincoli del processo produttivo (verificando il rispetto di regole che erano sempre più numerose, fino a varie migliaia) non è più adeguato in quanto si richiedono modelli Dfm (Design for manufacturability) sempre più sofisticati. Calibre InRoute permette in pratica di invocare il controllo delle regole già durante il processo di place&route, permettendo quindi non solo vi verificare la producibilità del circuito ma anche, in caso di eventuali modifiche del progetto implementate proprio per ottimizzare il silicio, di controllare che la modifica non interferisca con le prestazioni circuitali previste. Il tutto evitando noiose e dispersive iterazioni tra i vari gruppi di progettisti, tipiche del passato.

Si abbrevia il time-to-market
Calibre InRoute chiude dunque il cerchio tra il tool di piazzamento e sbroglio Olympus, che Mentor ha integrato successivamente all'acquisizione di Sierra Design Automation con i tool di analisi e verifica della famiglia Calibre; il tool di place & route rappresentava già di per sè un notevole passo avanti nell'ottimizzazione dello sbroglio e dell'implementazione fisica, grazie a varie innovazioni tecnologiche mirate alla riduzione dei consumi e a modelli dati scalabili, mentre Calibre affronta la verifica fisica permettendo anche di valutare effetti come la distribuzione non omogenea della corrente, analisi delle aree critiche, vincoli posti dai processi fotolitografici, minimizzazione della variabilità dei ritardi, per arrivare al in grado di fornire una reale signoff finale. Unendo gli strumenti il beneficio maggiore è la consistente riduzione dei tempi di progettazione, ovvero l'accorciamento del cosiddetto time-to-market che, secondo Mentor, passerebbe da qualche settimana (mediamente) a pochi giorni.

La Dfm nel processo di piazzamento
L'altro grande vantaggio per i progettisti è la possibilità di portare la Design for manufacturability all'interno del processo di piazzamento: oggi chi progetta il layout opera basandosi in realtà su concetti astratti, ad esempio una descrizione di regole LDEF applicate a un insieme di poligoni e linee, ma senza vedere quello che sarà il reale circuito; spesso accade anche che, progettando per un processo all'avanguardia tecnologica, non si possano neppure conoscere tutte le regole, semplicemente perché tali regole ancora non esistono, o per lo meno non sono ancora state formalizzate. Essendo Calibre uno standard de facto per la verifica circuitale è assai probabile che ogni fonderia di silicio, non appena dichiara disponibile un nuovo processo creerà un nuovo set di regole proprio per Calibre. A quel punto, potendo invocare i tool Calibre il progettista avrà il vantaggio di avere accesso immediatamente a tutte le regole, anche le più nuove, avendo anche la possibilità di gestirle e di tenerne conto già in fase di sbroglio.
Mentor Graphics ha confermato che il nuovo tool Calibre InRoute è già disponibile per i propri clienti, anzi che alcuni di essi lo stanno già utilizzando e hanno anche efficacemente implementato alcuni progetti con esso. Lo strumento viene commercializzato come prodotto stand-alone, in aggiunta agli altri pacchetti Eda di Mentor.

Pubblica i tuoi commenti