Dove il risparmio incontra la qualità

SALDATURA –

La saldatura selettiva è un processo ben affermato e di provata affidabilità. I benefici derivanti da tale processo si riassumono sinteticamente in un aumento della produttività, nel risparmio di materie prime e nel miglioramento del livello qualitativo rispetto alla saldatura manuale.

Le saldatrici selettive Interselect sono prodotti completamente made in Germany, realizzati da un'azienda di grande esperienza in questo settore, capace di offrire al mercato un'ambia gamma di articoli ideali per qualsiasi esigenza produttiva. La linea di saldatrici selettive Interselect offre infatti tutte le possibili scelte e soluzioni per qualsiasi esigenza di produzione e d'investimento. L'offerta di Interselect spazia dalla soluzione semiautomatica compatta ed economica IS-B-335 fino alle macchine modulari in linea High Volume IS-M-510 complesse e complete ideali per grandi volumi e alta qualità complessiva.

Risparmi su tutta la linea
La flussatura a micro goccia (microdrop), a differenza del tradizionale spray, permette di applicare una ridottissima quantità di flussante con estrema precisione. I benefici di questo metodo sono molteplici, ma è degno di nota soprattutto il fatto di garantire una drastica riduzione della quantità di flussante che viene consumata durante il processo. Grazie a questo metodo di flussatura si annullano completamente i residui ed è quasi sempre possibile evitare la fase di preriscaldo tipica di altri sistemi e permette inoltre un abbattimento sensibile della quantità di solder balls che compaiono nel caso di un eccesso di flussante.

Alta qualità costruttiva
I preriscaldi a infrarossi sono disponibili in diverse dimensioni e potenze. Le macchine sono configurabili con preriscaldi sia top che bottom. Il pirometro opzionale garantisce la ripetibilità dei parametri di processo.
Il pozzetto, realizzato interamente in titanio, è stato pensato con grande attenzione per quello che riguarda l'inertizzazione della zona di saldatura. L'immediato beneficio di tale scelta è il ridotto consumo di azoto pari a 5 mᶾ/h.  Questo permette di avere un'eccellente risultato finale qualitativo del giunto di saldatura, ma anche un significativo abbattimento delle scorie prodotte. L'azoto viene convogliato sia sulla zona di saldatura che sulle parti meccaniche in movimento come l'albero della girante che, per effetto del movimento nella lega saldante, causerebbe la formazione di scorie.
Rispetto alla serie precedente, tutte le macchine sono dotate di un PC interno con sistema operativo Windows che permette di effettuare la programmazione direttamente a bordo macchina.  È da sottolineare inoltre l'estrema semplicità di programmazione grazie alla nuova interfaccia grafica, che permette di eseguire e  gestire le fasi e i parametri di processo in modo grafico e intuitivo direttamente sull'immagine della scheda.
La stabilità dei parametri del processo è assicurata poi dal controllo automatico dell'altezza dell'onda: mediante sensori ottici a intervalli prefissati la macchina esegue il rilevamento dell'esatto punto di contatto dell'onda con la scheda. Il livello di stagno nel pozzetto viene  mantenuto costante mediante l'alimentazione automatica di stagno in filo e con l'ausilio della telecamera opzionale è possibile osservare in tempo reale la zona di saldatura.
Tutta una serie di vantaggi che dimostrano quanto le richieste della moderna industria elettronica possano essere esaudite mediante l'impego di tecnologie efficaci, semplici e finalizzate al risparmio.

Pubblica i tuoi commenti