Un’acquisizione nella strumentazione

STRATEGIE –

Società con un fatturato da 178 milioni di dollari, LeCroy è entrata a far parte di una corporation dieci volte più grande, che negli ultimi anni ha messo a segno numerose acquisizioni strategiche per estendere il proprio campo di attività, tutte concentrate nella tecnologia avanzata.

L'annuncio è arrivato inatteso lo scorso giugno e riguarda uno dei maggiori produttori mondiali di oscilloscopi. Stiamo parlando di LeCroy, leader globale nelle soluzioni di test di dati seriali, con sede a Chestnut Ridge nello stato di New York, circa 500 dipendenti nel mondo e un fatturato di oltre 178 milioni di dollari per l'anno fiscale terminato il 2 luglio 2011, e della sua acquisizione da parte di Teledyne, fornitore californiano di strumentazione sofisticata, di prodotti di visualizzazione digitale e software, di elettronica per i settori aerospaziale e della difesa e sistemi ingegnerizzati. LeCroy, che sviluppa strumentazione avanzata dedicata alla misura, all'analisi e alla verifica funzionale di segnali elettronici complessi, offre oscilloscopi ad alte prestazioni, analizzatori di dati seriali e soluzioni di test globali per i protocolli di comunicazione utilizzati dai progettisti che operano nei mercati dei computer, dei semiconduttori, del data storage, nel settore automotive e industriale e nel campo militare e aerospaziale. La lunghissima tradizione nell'innovazione tecnologica di LeCroy, che ricordiamo è stata fondata dal fisico Walter LeCroy nel 1964, è alla base della sua leadership nella cosiddetta “WaveShape Analysis”, ovvero nella cattura, nella visualizzazione e nella misurazione dei segnali ad alta velocità che rendono possibili le tecnologie di informazione e comunicazione odierne.

Una transazione da 291 milioni di dollari
Teledyne e LeCroy hanno congiuntamente annunciato di aver raggiunto un accordo definitivo che stabilisce l'acquisizione di LeCroy in qualità di sussidiaria interamente posseduta da parte di Teledyne. Teledyne, per finalizzare la transazione, ha acquisito tutte le azioni ordinarie di LeCroy per un valore nominale di 14.30 dollari l'una, in contanti. Il valore aggregato della transazione è di circa 291 milioni di dollari, incluse le stock option LeCroy, i diritti di apprezzamento azionario e il debito netto al 31 marzo 2012. La transazione è stata approvata all'unanimità dai Consigli di Amministrazione di Teledyne e LeCroy, così come dai direttori e dagli Executive Officers di LeCroy, incluso lo stesso fondatore Walter LeCroy.

Nuovi orizzonti per Teledyne
Dal punto di vista di Teledyne tale acquisizione si inquadra nell'ambito di un ampliamento importante dell'offerta del colosso statunitense: “LeCroy amplierà il nostro portafoglio di offerte nell'ambito della strumentazione analitica grazie all'inserimento nel gruppo di un leader nelle soluzioni per le misurazioni e il collaudo elettronico” ha dichiarato il Robert Mehrabian, Presidente e Chief Executive Officer di Teledyne. “Siamo particolarmente impressionati dalla forza di LeCroy nel mercato degli oscilloscopi ad alte prestazioni. Sono inoltre entusiasta del potenziale che LeCroy potrà fornire nell'ingegnerizzare componenti innovativi basati su tecnologia di processo Indio Fosforo e di dispositivi digitali e analogici che operano ad altissima frequenza e che sono sviluppati nei nostri laboratori di ricerca e sviluppo Teledyne Scientific Company.

Opportunità di crescita per LeCroy
Anche dal punto di vista di LeCroy le opportunità che provengono da questa acquisizione sono sicuramente rilevanti: “Questa operazione offre un premio sostanziale ai nostri azionisti e apre nuovi elettrizzanti orizzonti per i nostri clienti e dipendenti” ha dichiarato Roberto Petrillo, Vice President ed Executive Officer di LeCroy. “Siamo convinti che l'utilizzo e l'accesso alla tecnologia Indio fosforo di Teledyne possa favorire e accelerare lo sviluppo dei nostri oscilloscopi di alta gamma consentendoci di proporre soluzioni a banda passante, in tempo reale, ben oltre la frequenza di 100 GHz. Inoltre, facendo leva sul know-how e le capacità progettuali di Teledyne, sia nell'ambito della componentistica a microonde che di quella dei segnali misti analogico-digitali, combinato al know-how LeCroy nell'ambito dell'analisi e del processamento dati e segnale, presso i clienti che i rispettivi canali di vendita possono garantire, ci attendiamo la crescita dei nostri mercati e l'aggiunta al nostro portafoglio di nuovi prodotti quali i generatori di segnali e strumenti multifunzione.

Una business unit autonoma
Come ha confermato lo stesso Petrillo, LeCroy continuerà ad operare come entità autonoma, diventando una business unit indipendente all'interno del gruppo, manterrà il proprio brand, ormai ben consolidato sul mercato, non opererà alcune cambiamento nelle strategie di marketing e commercializzazione. LeCroy beneficerà inoltre non solo delle innovative tecnologie e dei processi di Teledyne per lo sviluppo dei propri prodotti del futuro, ma sfrutterà anche la forte presenza di Teledyne sul mercato statunitense per espandersi ulteriormente in tutte le aree geografiche e di prodotto.

Pubblica i tuoi commenti