Una piattaforma di emulazione di classe datacenter

Immagine comunicato Cadence CA179

Presentata lo scorso novembre alla stampa internazionale, la piattaforma di emulazione Palladium Z1 enterprise di Cadence è la prima piattaforma di emulazione di classe datacenter del settore e offre un throughput di emulazione 5 volte maggiore rispetto alla generazione precedente, con un'efficienza media del carico di lavoro 2,5 volte superiore rispetto al concorrente più prossimo. Grazie alle doti di affidabilità e scalabilità di livello enterprise, la piattaforma Palladium Z1 è in grado di eseguire fino a 2.304 attività in parallelo e di arrivare a 9,2 miliardi di gate, affrontando la crescente domanda di tecnologie di emulazione utilizzabili dai team globali di progettazione per aumentare l’efficacia di verifica di System-on-Chip sempre più complessi. Vera e propria soluzione di livello datacenter, la piattaforma di emulazione Palladium Z1 assicura il massimo livello di utilizzo grazie a un'architettura blade basata su rack. Tale architettura garantisce affidabilità di classe enterprise, un ingombro ridotto del 92% e una densità di gate 8 volte superiore rispetto alla piattaforma Palladium XP II. Ottimizzando l'uso delle risorse di emulazione, la piattaforma Palladium Z1 offre una capacità unica di trasferimento virtuale del target e di allocazione del carico di calcolo alle risorse disponibili in fase di esecuzione, evitando qualsiasi ricompilazione. Grazie alla sua particolare architettura basata sull'uso di processori in parallelo, la piattaforma Palladium Z1 offre una granularità utente 4 volte migliore rispetto al concorrente più prossimo.


  • Caratteristiche e vantaggi
    Consumo di energia sul ciclo di emulazione ridotto a meno di un terzo rispetto alla piattaforma Palladium XP II. Ciò è possibile grazie alla riduzione della densità di potenza, che arriva al 44%, a un livello di utilizzo del sistema e a un numero di utenti in parallelo mediamente superiore di 2,5 volte, a un ciclo di rotazione delle attività nelle code 5 volte più efficiente, a tempi di compilazione pari a un ora per 140 milioni di gate su singola workstation, e a livelli superiori di profondità di debug e di velocità di upload.
  • Virtualizzazione completa delle interfacce esterne grazie alla capacità unica di riallocazione del target. Tale capacità consente l'accesso remoto a dispositivi reali completamente accurati, nonché a periferiche virtualizzate quali Virtual Jtag. Per le interfacce Usb e Pci-Express sono disponibili dei kit di sviluppo di emulazione pre-integrati che offrono precisione di modellazione, alte prestazioni e accesso remoto. In combinazione con la virtualizzazione dei database che usano le funzionalità di Virtual Verification Machine, il tutto garantisce un efficiente accesso offline ai cicli di emulazione da parte di più utenti.
  • Massima versatilità nel settore, con più di una dozzina di modelli di utilizzo, tra cui emulazione in-circuit con carichi software, accelerazione di simulazione con passaggio a caldo da simulazione a emulazione, analisi dinamica della potenza con il tool di valutazione Cadence Joules Rtl, verifica di potenza basata su Ieee 1801 e Si2 CPF, accelerazione ed emulazione a livello di gate, bring-up del sistema operativo per SoC basati su Arm con prestazioni 50 volte superiori rispetto alla pura emulazione standard.
  • Integrazione ottimizzata all'interno della Cadence System Development Suite. Ciò include la piattaforma di verifica per l'accelerazione di simulazione Incisive, il tool Incisive vManager per la pianificazione di verifica e il monitoraggio unificato delle metriche, l'analizzatore di debug Indago, le applicazioni software embedded per il debug avanzato di hardware/software, l'IP di verifica accelerata e Assertion-Based, la piattaforma di prototipazione con compilatore comune Protium basata su Fpga, e PersPec System Verifier, lo strumento di test use-case per sistemi multi-engine.

Pubblica i tuoi commenti