Un software per l’analisi fluidodinamica computazionale

PROGETTAZIONE –

Con l’acquisizione della famiglia di prodotti Flowmaster 1D, Mentor rafforza ulteriormente la strategia volta a consegnare l’analisi preliminare da parte dell’ingegnere di sistema e propone al mercato una soluzione unica per la simulazione Cfd.

La soluzione software general-purpose proposta da Mentor Graphics dedicata all'analisi fluidodinamica computazionale, rappresenta una proposta unica nel suo genere; è infatti capace di unire funzionalità di analisi 1D e 3D. Per la prima volta nel settore, un prodotto realizza uno stretto abbinamento di tecnologie software 1D e 3D, grazie a una ri-ingegnerizzazione che consente ai due software di operare congiuntamente in modo nativo e con codice sorgente integrato. L'innovativa soluzione è basata sull'unione del tool 1D di Flowmaster e del tool 3D FloEFD Concurrent CFD. Tale nuova combinazione è il primo risultato dell'attività di integrazione tecnologica resa possibile dalla recente acquisizione, da parte di Mentor Graphics di Flowmaster, e  consentirà ai clienti di velocizzare ulteriormente il processo di progettazione, assicurando al contempo analisi preliminari di sistema accurate, basate sui dati di flusso dei fluidi e di trasferimento termico, grazie all'utilizzo della simulazione 3D a livello di componente. Ne risulteranno prodotti di miglior qualità, più competitivi e sul mercato in tempi più brevi.

Per la progettazione di sistemi complessi
Il software CFD, sia di tipo 1D che 3D, viene comunemente usato in ingegneria dei sistemi in numerosi settori, come ad esempio il settore automobilistico, aeronautico, petrolifero, del gas e dell'energia. Il CFD 3D, ottimo per la progettazione di sistemi complessi in quanto estremamente accurato, può tuttavia rivelarsi troppo dispendioso sotto il profilo computazionale, in funzione della dimensione dei modelli utilizzati. Perciò viene talvolta utilizzato il CFD 1D, che è più rapido ma per contro può richiedere una mole significativa di dati per una caratterizzazione sufficientemente accurata dei componenti. Per facilitare l'analisi CFD 1D dei sistemi, sono infatti necessari numerosi dati che descrivano i componenti. Fino ad ora, il raggiungimento di un elevato livello di accuratezza del progetto si è rivelato un processo tedioso e ampiamente basato su ipotesi. Mentor sta invece presentando oggi una soluzione molto innovativa, per la simulazione fluidodinamica e termica dei sistemi:
se la performance di sistema è un fattore di interesse primario, la combinazione 1D-3D di Mentor rappresenta una soluzione di livello superiore.

Una soluzione integrata e accurata
Questa combinazione software general purpose per la simulazione CFD 1D-3D, strettamente integrata, è in grado di caratterizzare i componenti più complessi del sistema in 3D e, successivamente, inserire le caratteristiche di tali componenti nei modelli 1D a livello di sistema, per consentirne un'agevole simulazione. Ciò consente di preservare un'elevata accuratezza a livello dei componenti, pur minimizzando le risorse computazionali e i tempi di esecuzione a livello di sistema. Questa radicale innovazione tecnologica è coerente con la strategia Mentor orientata all'analisi e al prototyping virtuali fin dalle fasi iniziali e poi lungo tutto il processo di progettazione, e consente ora agli ingegneri dei sistemi di contemplare un maggior numero di variabili, su un più ampio spettro di scenari progettuali, in modo da convergere rapidamente sulle soluzioni ottimali sia per il sistema che per i componenti.

Pubblica i tuoi commenti