Un 2015 difficile per i player dei semiconduttori, caratterizzato dal consolidamento

Il mercato mondiale dei semiconduttori durante lo scorso anno ha registrato un calo del 2%, con deboli inversioni trimestrali. Il primo trimestre del 2015 ha infatti fissato una perdita dell'8,9% rispetto al precedente: un andamento che ricorda il collasso di fine 2008 e inizio 2009. Secondo Ihs Technology il 2015 ha fruttato 347,3 miliardi di dollari, a fronte di un 2014 chiuso con 354,3 miliardi: nulla a che vedere con i dati in positivo dell'8,3% del 2014 e del 6,4% nel 2013.


Dale Ford, vice presidente e direttore delle analisi di mercato presso Ihs, ha dichiarato che "i risultati dello scorso anno danno il via a un andamento che continuerà per i prossimi tre anni. Il calo della domanda che caratterizza i più importanti settori delle comunicazioni wireless, data processing ed elettronica di consumo avrà notevoli ripercussioni sul mercato dei semiconduttori". Secondo le ultime analisi elaborate da Ihs, la crescita annua del settore ruoterà attorno al 2,1% tra il 2015 e il 2020. Un'inversione di tendenza si registrerà presumibilmente tra il 2020 e il 2022, pilotata dal lancio di nuovi prodotti in grado di rinvigorire l'andamento del mercato.

Se il 2015 è stato un anno di calma piatta per le vendite, ha segnato al contrario un record in manovre strategiche da parte dei big del settore per consolidare le proprie posizioni sul mercato: tra le top ten, Intel resta in testa dopo l'acquisizione di Altera, Qualcomm scende al quarto posto nonostante l'acquisto di Csr e Nxp acquista Freescale, balzando al settimo posto. Più in basso nella graduatoria, Infineon acquisisce International Rectifier e ON Semiconductor fagocita Fairchild.

Il trend negativo ha coinvolto pressoché tutte le tipologie di semiconduttori, in tutti i settori. Leggeri movimenti in positivo si sono verificati nell'automotive e nell'elettronica industriale (+1%) e nel wireless che, con un +3% si colloca in testa alla classifica. Dei 128 segmenti collegati alla tecnologia dei semiconduttori monitorati da IHS, addirittura 89 hanno chiuso con bilanci negativi. Tuttavia, nonostante il deludente trend globale, il 2015 è stato positivo per alcuni segmenti che hanno segnato una crescita superiore al 5%: Asic logici wireless e analogici - entrambi saliti del 30%, - small signal Rf transistor, Asic logici per comunicazione cablata e Assp wireless, con crescite tra il 10 e il 20%.

 

Semi

Pubblica i tuoi commenti