Ti si riconferma leader nell’analogico

MERCATO ANALOGICO –

Texas Instruments ha ampliato la propria share negli analogici fino a ottenere, nel 2009, quasi il 19% del mercato.

Il mercato degli analogici di tipologia generica, che include anche prodotti dalle alte performance quali i convertitori di dati ad alta precisione, o i sofisticati circuiti integrati per la gestione del power con caricabatterie integrati e uscite multiple Pwm (Pulse Width Modulation), è calato nel 2009 del 15%, fino a valere globalmente poco meno di 13 miliardi di dollari.

E sebbene dal 2008 all'anno scorso la classifica dei primi cinque fornitori sia rimasta invariata, quattro di questi hanno perso quote di mercato, con la sola eccezione di Texas Instruments, che ha ampliato la propria share dal 18% del 2008 fino a ottenere, nel 2009, quasi il 19% del mercato. Secondo gli studi di Databeans, inoltre, l'azienda ha guadagnato spazi in tutti i quattro segmenti che costituiscono il mercato degli analogici: quello degli amplificatori, quello delle interfacce, e infine quelli del power e dei convertitori di dati. Grazie a tali risultati, TI si è affermata nei primi tre campi come fornitrice principale, mentre Analog Devices continua a dominare l'ambito dei convertitori di dati.

Pubblica i tuoi commenti