Tempi più brevi per il co-design di harware e software

PROGETTAZIONE –

La nuova System Development Suite di Cadence, composta da quattro piattaforme collegate tra loro, promette di dimezzare i tempi di sviluppo dei sistemi elettronici della prossima generazione, facilitando la progettazione contemporanea di hardware e software.

Cadence ha scelto l'evento “CDN Live! Emea 2011”, tenutosi nei pressi di Monaco, per presentare la propria System Development Suite: un insieme di quattro piattaforme collegate tra loro, finalizzate alla realizzazione di sistemi elettronici complessi nelle applicazioni che si caratterizzano per un importante contenuto software e per la necessità di comprimere i tempi di sviluppo. Due delle piattaforme corrispondono a prodotti preesistenti (Palladium XP Verification Computing Platform e Incisive Verification Platform), mentre le altre due sono nuove: la Rapid Prototyping Platform e la Virtual System Platform. La nuova soluzione promette di dimezzare il tempo necessario per realizzare il sistema, facilitando la progettazione contemporanea di hardware e software nell'intero flusso di sviluppo: dal livello architetturale fino alla prototipazione. La System Development Suite si inserisce nell'ambito di una serie di nuove soluzioni che Cadence sta sviluppando coerentemente con la propria visione delle odierne necessità dell'industria elettronica, visione indicata dall'espressione “Eda 360”.

Le nuove esigenze dell'industria elettronica
Come hanno sostenuto i manager di Cadence nel corso dell'assemblea plenaria che ha aperto l'evento “CDN Live! Emea2011” (tra cui Lip-Bu Tan, presidente e Ceo della società), l'industria elettronica sta vivendo una profonda trasformazione: il successo dei prodotti consumer basati sul modello delle “app” dimostra che la differenziazione si è spostata sulla parte software del sistema, mentre le piattaforme hardware tendono a diventare “commodity”. Oggi, pertanto, le società Eda devono soddisfare esigenze diverse rispetto al passato. Ciò significa in primo luogo ripensare il tradizionale proce
sso sequenziale di sviluppo che inizia con un System-on-Chip, prosegue con la scheda e infine si conclude con il software. Questo processo, infatti, tende a introdurre ritardi che impediscono di centrare la “finestra” delle opportunità di mercato, con danni economici enormi. Il livello di produttività raggiungibile con l'approccio tradizionale non è più sufficiente, soprattutto a causa dei limiti che riguardano la fase di verifica del progetto; servono quindi nuove soluzioni. Secondo Cadence, non esiste una singola piattaforma che possa risolvere da sola tutti i problemi di verifica e validazione dei sistemi; occorre pertanto ottimizzare l'interazione tra più piattaforme diverse, che oggi invece è spesso frammentata e basata su meccanismi inefficienti.

I quattro prodotti che compongono la System Development Suite
La System Development Suite è stata presentata alla stampa da Michał Siwiński e Chris Tice, responsabili rispettivamente del product management per i prodotti di System Realization e della divisione System Design and Verification di Cadence. Come si è detto, la soluzione comprende due nuovi prodotti - la Rapid Prototyping Platform e la Virtual System Platform - collegati alle preesistenti Palladium XP Verification Computing Platform e Incisive Verification Platform. L'insieme dei quattro prodotti forma un flusso integrato all'interno di un ambiente unificato, che consente ai progettisti di sistema di muoversi rapidamente da una fase di sviluppo all'altra. La Rapid Prototyping Platform è basata su schede Fpga con capacità fino a 30 milioni di gate Asic e consente l'uso dei flussi Asic standard. Offre una rapida mappatura del progetto, la suddivisione automatica del medesimo tra più Fpga e inoltre include diffusi strumenti di posizionamento e sbroglio. La creazione di un ambiente unificato comprendente sia questa piattaforma sia la Verification Computing Platform consente di spostare velocemente i progetti dall'emulazione alla prototipazione basata su Fpga. La Rapid Prototyping Platform permette inoltre di eseguire test di regressione esaustivi, sfruttando i vantaggi offerti dalla gamma degli adattatori SpeedBridge della Verification Computing Platform.
La Virtual System Platform è una piattaforma di sviluppo software costruita su modelli hardware astratti, in grado di raggiungere una velocità vicina al “tempo reale”. Offre un ambiente integrato e sincronizzato per il debug hardware-software rivolto ai processori multicore, con viste multiple di hardware, software, memorie e registri che consentono l'analisi del sistema e una stretta collaborazione tra i progettisti hardware e software. In combinazione con la Incisive Verification Platform, consente la simulazione unificata mista Tlm/Rtl e metodologie comuni di verifica metric-driven, riducendo il rischio di discrepanze tra il modello hardware astratto e l'Rtl finale. La Virtual System Platform, infine, accelera il processo consentendo agli utilizzatori di costruire rapidamente modelli configurabili transaction-level dell'hardware non-processor e di utilizzare modelli di processori ad alte prestazioni forniti da altri produttori.

Pubblica i tuoi commenti