Studenti alla prova con Freescale

UNIVERSITA’ –

Si è tenuta presso il Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino la seconda tornata di qualificazione della Freescale Cup.

Si è tenuta presso il Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino la seconda tornata di qualificazione della Freescale Cup.
6 quadre di studenti, provenienti da Italia, Grecia e Spagna, si sono sfidati sul campo per potere accedere alla finale europea che si terrà presso il Fraunhofer Institute of Integrated Circuits di Erlangen (in Germania) il 29 e 30 aprile prossimo. Qui, convergeranno i 28 vincitori delle qualificazioni che si stanno tenendo nei vari paesi europei, che hanno chiamato a raccolta 146 team provenienti da 46 Università continentali.
Compito degli studenti era di realizzare il progetto di un veicolo intelligente utilizzando un kit di sviluppo Freescale, una telecamera Cmos di visione, un controller automitive Qorivva MPC5606B o in alternativa un controller industriale Arm Cortex M-x Kinetis.
Gli studenti - assistiti dai loro professori - si sono potuti cimentare ad armi pari nello sviluppo di un vero sistema automotive utilizzandolo per pilotare un modellino 1/18 di auto a batteria, con tanto di servosterzo e propulsore elettrico. Obiettivo della sfida, percorrere un tracciato con curve, intersezioni, chicane e salti, e arrivare al traguardo nel minor tempo possibile, ma senza uscire dalla pista.
Un compito tutt'altro che semplice, che però quasi tutte le squadre sono riuscite a portare brllantemente a termine, decretando il successo delle tre squadre che si sono aggiudicate il diritto di partecipare alla finale europea: due team dell'Università di Padova e un team del Politecnico di Torino.
Oltre a congratularsi coi partecipanti, Flavio Stiffan, coordinatore progetto, ha avuto modo di sottolineare come i tempi realizzati dai vincitori siano all'altezza degli alti team europei.

La Freescale Cup, sponsorizzata da Freescale Semiconductor vedrà il traguardo in agosto a Seoul, dove si terranno le finali mondiali. Supporter dell'evento, saranno anche Arm e il produttore di circuit integrati analogici ad alte prestazioni Ams.
L'iniziativa è stata ideata nell'ambito degli University Programs di Freescale , progetto storico della società che ha permesso di coinvolgere oltre 650 atenei in tutto il mondo per aiutare gli studenti ad essere più appetibili nei confronti delle aziende del settore industriale.
Oltre ad offrire agli studenti un modo creativo e interessante per mettere alla prova le proprie competenze, la Freescale Cup prevede un vasto spettro di risorse online di supporto. In particolare, si segnalano il sito dedicato all'evento per l'area Emea, che ospita tutte le novità relative al premio nonché una serie di letture sull'argomento e di suggerimenti sulla progettazione e sul'ottimizzarzione delle applicazioni. A questo si aggiunge il Freescale Community Forum, che aggrega invece studenti di tutto il mondo, con l'obiettivo di fornire loro delle risposte ai quesiti più complessi con l'aiuto del personale specializzato dell'azienda.

www.freescale.com/webapp/sps/site/overview.jsp?code=UNIV_SMARTCAR_HM

www.freescale.com/universityprograms


https://community.freescale.com/welcome

https://community.freescale.com/community/uvp

Pubblica i tuoi commenti